8 – Carlo Iandolo – Pillole Linguistiche Napoletane

Inserito da: · gennaio 13, 2012

Ricchione

8 Carlo Iandolo – Pillole Linguistiche Napoletane – vesuvioweb

 

Di solito l’etimologia di ricchione = “omosessuale, pederasta” è stata spiegata richiamando i nobili Incas, proclivi a farsi forare e allungare le orecchie, onde l’appellativo di “orejón = grosso orecchio” dato dagli Spagnoli ai peruviani di classe privilegiata, forse con implicita allusione alla loro vita corrotta, che però non necessariamente implica deviazioni sessuali. Noi, non convinti di tale conclusione linguistica, ne proponiamo un’altra, non senza due premesse di sostegno che anticipano la nostra tesi. Spesso il napoletano ha confuso le iniziali vocali “o-” oppure “a-” di alcune parole come parte di articoli determinativi: (hospitale-m = ospedale >) ’o spitale, (hospitiu-m = ospizio >) ’o spizzio, (axilla-m = ascèlla >) ’a scélla, (auricula-m / auricla-m, con iniziale “au-” atono ridotto in “a-” come in “auscultare : ascoltare, Augustinus : Agostino >) ’a recchia… Egualmente spesso due parole in gemellaggio sintattico si semplificarono in una sola, giacché quella collaterale rimase sottintesa e poi scomparve: (hora-m matutinam = ora mattutina >) mattina, (hora-m sera-m = ora tardiva >) sera, (aqua-m lixivia-m = acqua bollente per il bucato >) liscivia, (tempu-s hibernu-m = tempo invernale >) inverno, (tempu-s diurnu-m = tempo di luce >) giorno, (luce-m alba-m = luce bianca >) alba, (mundu-m universu-m = il mondo tutto >) universo…

Aggiungi un commento