9 Luciano Galassi – Venditori e “voci” di Napoli. Capitoni e anguille

Inserito da: · gennaio 13, 2012

Questa ‘voce’ si sente anche nel terzo episodio, dal titolo “I penultimi fuochi”, del film di Luciano De Crescenzo “32 DICEMBRE”, del 1988: un
disoccupato, Alfonso, interpretato da uno strepitoso Enzo Cannavale, il 31 dicembre è molto amareggiato perché, non avendo soldi, non può saudire il grande desiderio dei figli di sparare per quella notte i botti; allora, nella speranza di trovare qualche prodotto pirotecnico a bassissimo costo, si reca in un mercato all’aperto dove si vendono pesce e fuochi artificiali. Ma, nell’aggirarsi tra gente festante che compra di tutto, si rende conto che con i pochi spiccioli che ha non riuscirà ad accontentare i figli né potrà comprare il più economico dei capitoni, mentre i venditori – fra un botto e l’altro di bambini scatenati – lanciano ripetutamente il grido “ ‘E vive e ‘e muorte!”….

9 Luciano Galassi – Venditori e voci di Napoli – Capitoni e anguille – vesuvioweb

Aggiungi un commento