Accademia Italiana di Scienze, Lettere ed Arti “Terra del Vesuvio” – Antologia “Terra del Vesuvio”

Inserito da: · gennaio 7, 2012

Premessa L’Accademia Italiana di Scienze, Lettere ed Arti “Terra del Vesuvio” è una libera associazione che ha solo fini culturali; essa accoglie tutti coloro che si impegnano lealmente nella letteratura, nell’arte, nelle scienze, nella cultura in genere e nel sociale. L’Accademia ha per motto “Prima l’Uomo”. Prima l’uomo e poi… le ideologie, le certezze, l’avvenire programmato. Prima l’uomo con i suoi sogni, gli entusiasmi e la volontà di lottare soltanto per migliorare la vita di quanti vivono in questo piccologrande punto nell’Universo. (Dalla premessa alla I Antologia anno 2001) Sono trascorsi sette anni dalla pubblicazione della I Antologia “Terra del Vesuvio”, molte le attività svolte (elencate nella breve storia del decennale dell’Accademia), nel frattempo anche il mondo è cambiato così come le cellule del nostro corpo che, durante questi sette anni, sono state tutte sostituite, eppure i ricordi sono rimasti, passati da una cellula all’altra come avviene col testimone nella staffetta.

1 Accademia Italiana di Scienze, Lettere ed Arti “Terra del Vesuvio” – Antologia “Terra del Vesuvio”

2 Accademia Italiana di Scienze, Lettere ed Arti “Terra del Vesuvio” – Antologia “Terra del Vesuvio”

 

 

Prima l’uomo con i suoi sogni, gli entusiasmi e la volontà di lottare soltanto per migliorare la vita di quanti vivono in questo piccologrande punto nell’Universo. (Dalla premessa alla I Antologia anno 2001) Sono trascorsi sette anni dalla pubblicazione della I Antologia “Terra del Vesuvio”, molte le attività svolte (elencate nella breve storia del decennale dell’Accademia), nel frattempo anche il mondo è cambiato così come le cellule del nostro corpo che, durante questi sette anni, sono state tutte sostituite, eppure i ricordi sono rimasti, passati da una cellula all’altra come avviene col testimone nella staffetta. Questa “proteica evoluzione” può aver cambiato anche i nostri pensieri, il modo di emozionarci, di rapportarci agli altri? Noi stessi non possiamo trovare risposta, in quanto, in analogia col principio di indeterminazione di Heisenberg, il pensiero non può verificare la sua stessa modalità di formazione perché nel momento in cui si pensa questa viene modificata. Allora bisogna creare dei punti fermi, importanti, per puntellare i ricordi negli anni; quale migliore occasione di far avvicinare opere così varie, composte da autori con esperienze di vita diverse, ma aventi una cosa in comune: il piacere di comunicare. Dott. Giulio Caso – Presidente Accademia Italiana “Terra del Vesuvio” Via S. Anna, 13 – 84014 Nocera Inferiore (Sa) E-mail: giuliocaso@alice.it

 

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Storia e cultura

Aggiungi un commento