Angelo di Mauro – L’alveare di Dio e il Sabato dei fuochi a Somma Vesuviana

Inserito da: · gennaio 8, 2012

La Festa di Castello a Somma Vesuviana ed il sentiero occidentale (Dai Cognoli di Giacca alla Punta del Nasone) Premessa È necessaria una breve sintesi di alcuni aspetti dell’evento sacro. Per intendere almeno in parte l’articolo che segue bisogna provare ad inquadrarlo nell’ambito vasto di quella che viene conosciuta come la Festa di Castello, trattata nel mio lavoro di ricerca intitolato Buogiorno Terra, (Ed. Summana Folk – nel 1986, pag. 77-162).

 

Angelo di Mauro – L’alveare di Dio e il Sabato dei fuochi a Somma Vesuviana – vesuvioweb

 

Come ci sono ricorrenze calendariali estive che ‘festeggiano’ il raccolto mandato dagli avi divini, così ci sono feste di incremento del raccolto a primavera. La Festa di Castello rientra tra queste. Centrale al rito popolare è la Madonna Schiavona (scura) dell’omonimo santuario a 430 sul livello del mare del Monte Somma. Si comincia la devozione – perché non di vera festa si tratta – il sabato dopo Pasqua e si finisce con il tre maggio, detto ‘della Croce’ per il rinvenimento della stessa da parte della regina Elena, madre dell’imperatore Costantino. Quindi essa è devozione mobile.

 

 

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Tradizioni, ricerche e curiosità

Aggiungi un commento