La Strada Regia delle Calabrie e il V miglio a Torre del Greco

Inserito da: · gennaio 11, 2012

Di

Aniello Langella

Il lavoro che propone Vesuvioweb partecipa al progetto:

MILIARI
http://www.federarcheo.it/miliari/

E’ stato avviato un nuovo progetto incentrato su “Le strade antiche”, i “miliari” e/o “cippi viari” rinvenuti lungo le strade ed i “toponimi” che sono sorti lungo le stesse. Ente promotore: FEDERARCHEO – Federazione delle Associazioni archeologiche italiane. Coordinamento: Società Friulana di Archeologia onlus. Obiettivo: Raccogliere e mettere insieme tutte le notizie riguardanti i miliari romani e/o i cippi viari successivi individuati lungo le strade antiche ed i tiponimi legati ai percorsi stessi.

In epoca romana esisteva un percorso viario che univa le città e i villaggi che si affacciavano sul mare e certamente esisteva una fitta rete di strade secondarie che in modo capillare consentiva di raggiungere tutti gli abitati perivesuviani. Non ci sono noti documenti relativi a quest’opera che rappresentava per quelle antiche popolazioni un punto di forza sia da un punto di vista economico che politico militare. Il documento che storicamente ci appare più prossimo a quell’epoca e che in modo assolutamente inequivocabile ci descrive quell’antica rete di comunicazione è la Tabula Peutingeriana che è una copia del XII-XIII secolo di un’antica carta romana che mostrava le vie militari di gran parte dell’Impero. Detta così in quanto porta il nome dell’umanista e antichista Konrad Peutinger il quale la ereditò dal suo amico Konrad Celtes, bibliotecario dell’imperatore Massimiliano I.

Aniello Langella – La Strada Regia delle Calabrie e il V miglio a Torre del Greco – vesuvioweb

 

 

 

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, I monumenti

Aggiungi un commento