Errico Ascione – L’acqua

Inserito da: · gennaio 17, 2012

Ogni giorno, da tutte le zone della città si dipanavano processioni d’intere famiglie che andavano e tornavano dalle fontane con borse e ceste cariche di bottiglie e damigiane. Di vetro, perché di plastica non si parlava ancora. Qualcuno si ostinava a portare secchi o pentole, pur sapendo che al ritorno, se fortunato, si sarebbe ritrovato con la metà dell’acqua che aveva attinto.

Errico Ascione – L’Acqua – vesuvioweb

 

 

Altri si erano organizzati con carretti e vecchie carrozzine per
bambini. Alcuni intraprendenti vendevano in giro per la città l’acqua delle fontane un tanto al litro. Il prezzo aumentava con l’aumentare della
distanza dalle fontane. Intanto mancava anche il sale. La colonna di portatori di acqua comprendeva, al ritorno, i portatori d’acqua salata.

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Errico Ascione

Aggiungi un commento