Marco Catizone – I mestieri di un tempo che fu

Inserito da: · gennaio 28, 2012

“Più mi guardavo intorno, più attentamente osservavo, e meno riuscivo trovare autentici fannulloni, nel popolino minuto come nel ceto medio, sia al mattino sia per la maggior parte del giorno, giovani e vecchi, uomini o donne che fossero”. Con queste parole il teutonico Goethe nel suo “Italienische Reise”, resoconto epistolare del suo viaggio nel Belpaese,…

Marco Catizone – I mestieri di un tempo che fu – vesuvioweb

… descrive il popolino napoletano, discostandosi in tal modo dall’oleografia comune che vuole il Napoletano descritto come persona indolente e pigra, dedita solo ai piaceri goderecci dell’esistenza e del vivere quotidiano. Goethe ed i suoi epigoni Francesi, Inglesi, eccetera, racconteranno nei loro diari di viaggio, di aver incontrato un popolo tutt’altro che fannullone e lassista, anzi.

Aggiungi un commento