Michele Langella – Accadde una notte nel porto di Torre del Greco…

Inserito da: · gennaio 17, 2012

Siamo nel gennaio del 1910 e nel porto di Torre del Greco, oltre a qualche bastimento da carico, sono ormeggiate alcune decine di coralline, barche da pesca ecc. ma quella fra il 24 e il 25 non è una notte tranquilla: uno spaventoso fortunale si sta abbattendo sulla città. Pioggia e vento a raffiche e onde altissime che squassano la diga foranea del porto costruito di recente e la scavalcano riversandosi nel bacino investendo le barche attraccate alle bitte della banchina.

Michele Langella – Accadde una notte nel porto di Torre del Greco – vesuvioweb

 

Alcuni velieri semisommersi si sono già poggiati sul fondo ed altri sono stati sbattuti sulla riva andando a danneggiare alcune barche in costruzione. Chi grida chiedendo aiuto chi impartendo ordini ma le voci degli uomini si perdono nel mugghiare sordo del mare e nell’ululare del vento. Padroni di barche, capitani, marinai, guardiani, pescatori, tutti sono accorsi per rinforzare ormeggi, sgottare l’acqua, tirare a
terra le barche più piccole. Le coralline – quelle che sono rimaste della grande flottiglia esistente fino ad una trentina d’anni fa – devono essere assolutamente salvate: anche dopo l’esaurimento dei ricchissimi banchi di Sciacca, queste barche sono ancora importanti per l’economia della comunità torrese…

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Curiosità e ricerca, Michele Langella

Aggiungi un commento