Orazio Ferrara – Anno 1943. Soldati sarnesi naufraghi in balia degli squali

Inserito da: · gennaio 8, 2012

Nel bel libro del nostro concittadino Giuseppe Spera, “L’anno 1943 nella Valle del Sarno”, c’è un capitolo in cui si tratta dell’affondamento in Atlantico, nell’anno 1943, della nave inglese “Empress of Canada” e dell’odissea di tre soldati sarnesi Umberto Odierna, Francesco Corrado e Giuseppe De Rosa, imbarcati su di essa quali prigionieri di guerra.

Canadian Pacific "Express of Canada"

 

 

Orazio Ferrara – Anno 1943. Soldati sarnesi naufraghi in balia degli squali – vesuvioweb

 

Consultando e studiando la documentazione sia di fonte inglese che quella di fonte italiana c’era qualcosa che però non quadrava, mentre era pacifico che l’Odierna e il Corrado si trovassero a bordo dell’Empress of Canada, per il De Rosa nasceva un dubbio proprio per le sue dichiarazioni. Dalle stesse, trascritte dallo Spera, si evinceva chiaramente che egli era stato raccolto ferito, unitamente ad una cinquantina di altri sventurati naufraghi, da un sommergibile italiano, probabilmente l’affondatore, e poi sbarcato in qualche modo sulle coste africane, dove era stato trasportato all’ospedale di Freetown, qui poi aveva incontrato successivamente l’Odierna e il Corrado. Oggi sappiamo che il sommergibile italiano che affondò l’Empress of Canada era il Leonardo Da Vinci, sappiamo anche che riuscì a prendere a bordo un solo naufrago, un sottotenente medico, che poi trasbordò sul sommergibile Finzi durante il rifornimento di carburante in pieno Atlantico.

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Storia e cultura

Aggiungi un commento