Discussione4 Comments

  1. Leone ha detto:

    Sig. Bracale siete grande! Potete risolvere questo dilemma relativo al significato dell’aggettivo “malupino”, usato al femminile anche da nella canzone O russo e a rossa di Carosone. Cercando su Google si trova sia il significato di “malpelo” sia quello di “birichino” abbastanza discordi tra loro. Grazie
    Leone

    • RAFFAELE BRACALE ha detto:

      Esimio sig. Leone la ringrazio dell’apprezzamento. Quanto all’agg.vo “malupino” napoletano esso non fa che ripetere nell’evidente corruzione malupino<malupilo l'italiano malpelo e si dice di chi à i capelli rossi e per questo, secondo una credenza popolare, è ritenuto ostinato e cattivo o anche furbo, malizioso, scaltro. Mi stia bene.

  2. Francesco ha detto:

    Ill.Dott. Bracale, le sarei grato se potesse illuminarmi su questi due modi di dire con cui mia madre soleva rispondermi:
    1) Allorquando mi chiedeva di fare qualcosa ed io gli rispondevo -si non ti preoccupare poi lo faccio- lei mi rispondeva ”o fai quand cazz canta e campana sone”.
    2) Quann te crire e magna’ lasagn stai riun e suon a zampogna.

    P.S. Ovviamente mi scusera’ per la trascrizione letterale

  3. gioacchino Ruocco ha detto:

    Tutti si vantano di conoscere bene la lingua napoletana, anche quelli redigono dizionari che alla consultazione risultano mancanti di vocaboli che fino a qualche anno fà erano ancora in voga. Schiacchetta non mi è completamento oscura. Penso derivi da schiacco: quarta parte di un foglio, ma a conti datti le stoffe in vendita hanno ancora le stesse misure in altezza (cm 60,70,80,90 e 120 doppi altezza) ad eccezione della lunghezza che si è allungata con i rotoli. Se la mia deduzione è esatta la “schiacchetta”, che non ho trovato neppure in Iandolo, dovrebbe avere come misura minima 60 X 60 cm non è la quarta parta di un telo con altezza sessanta ma di una doppia altezza. La saluto e le auguro tanta fortuna. il 23/07 ho compiuto 80 anni e mi sento ancora vivo. Gioacchino da Ostia Lido. Di recente ho pubblicato “Avverbi, diverbi e sentimenti” che va discretamente.

Aggiungi un commento