Discussione3 Comments

  1. Giovanni ha detto:

    L’articolo evidenzia una scrittrice-personaggio dal sicuro fascino derivante dalla sua vita libera e vorace di esperienze e di conoscenza, come documentato dalla folta produzione epistolare con cui si raccordava con le persone di valore del tempo. Anche la necessità di avere un suo salotto conferma questo suo bisogno di circondarsi di amici selezionati con cui comunicare il suo fascino di donna e di artista. E dai quali farsi “ammirare” e “coccolare” e, certamente farsi desiderare. Un personaggio dal sicuro fascino “dannunziano”, che andrebbe riscoperto, almeno nella sua Torre del Greco.

  2. Nicola Zaccaria ha detto:

    Nel percorso letterario di ricerca scopro tra gli appunti del poeta e artista Daniele Bertoni versilese, il nome di questa straordinaria poetessa dimenticata. Grazie.

  3. Giovanni ha detto:

    Ammaliato dall’adattamento teatrale della stupenda Licia Maglietta dei dialoghi della Marghieri con “gli altri” della propria vita ho letto il romanzo “Amati enigmi”. Sostenuto da un flusso, gorgogliante, di ricordi il viaggio attraverso i mutevoli paesaggi della propria vita, indocile, raccontata con parole che graffiano, che lasciano il segno, e pensieri che splendono, con riflettenze di monito.

Aggiungi un commento