Aniello Langella e Osvaldo De Mase – Il Complesso Monumentale del Santissimo Salvatore di Capri

Inserito da: · ottobre 9, 2012

Aniello Langella e Osvaldo De Mase – Il Complesso Monumentale del Santissimo Salvatore di Capri

Chi volesse raggiungere il Complesso Conventuale delle Teresiane di Capri può, percorrere una delle più affascinanti e monumentali strade dell’isola: la via Madre Serafina, ossia l’antico passaggio medioevale che correva lungo il lato mare dell’antica cinta muraria…

Aniello Langella e Osvaldo De Mase – Il Complesso Monumentale del Santissimo Salvatore a Capri – vesuvioweb 2012

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Arte e cultura a Capri

Discussione3 Comments

  1. maria ha detto:

    Si ritiene infatti che siano stati progettati e disegnati dalla stessa
    Venerabile, in questa chiesa, in quella del Paradiso Terrestre di Anacapri, ma
    non è da escludere che anche negli altri complessi ecclesiali voluti e sostenuti
    da Serafina di Dio, vi siano state le medesime progettazioni.
    Non a caso, Raffaele Vacca, sostiene che Madre Serafina sia stata anche una
    brava pittrice avendo disegnato non solo i pavimenti, ma anche come di recente
    abbiamo scoperto di un quadro a sua firma nella Chiesa della Purità in Pagani.
    La notizia e frutto di una mia ricerca storica (Osvaldo De Mase) insieme a Rosario
    Pinto articolo del 30 agosto 2012 sul Roma a pag 12, dal titolo “L’arte di
    Suor Serafina rubrica il Calabrone di Rosario Pinto”.
    Questo bellissimo pavimento richiama come abbiamo detto quello dell’oratorio
    di Anacapri, conosciuto e visitato da turisti di tutto il mondo. Anche qui c’è la
    mano della madre Serafina di Dio come ben ci riferiscono le cronache del Monastero
    scritte dalle Suore croniste dell’epoca Arcangela Fortunata di Anacapri
    al secolo Lucia Vona, la stessa tecnica nei disegni e per il disegno dei pavoni,
    certamente questo pavimento è più antico di quello del Paradiso Terrestre e deve
    montare al principio del 700.
    —–Gentililissimi Aniello e Osvaldo :veramente vorrei aver scritto ma non sulla web–nel mio e nel cervello di tutti coloro che ,avvicinandosi a questi aricoli che sono *un dipinto di amore verso le opere d’arte che dobrebbero esse patrimonio culturale dell’umanitá!!
    —nuovamente un Grazie!per la ricercha fatta …certamente che suor Serefina il cui spirituo sorvola caramente ,il posto ove volle plasmare le sue impronte….ed guardate il tempo passato ed sono achora vive–miracolo’?– Quel che si fá con amore ,non avete dubbi non muore mai…anzi come il buon vino diventa nettare al palato ed allo spirito.

    cordiale saluto da
    maria(arg)

    • Osvaldo De Mase ha detto:

      Grazie Maria A. Dal Argentina ringrazio il tuo valiosissimo contributo con il tuo pensiero da queste lontane e bellissime terre in Sudamerica dove ci sono stato tanti anni dalla mia nascita essendo concepito a Capri poi ritornato nella mia primissima infanzia abitando nella casa di mio nonno Michele Esposito e mia nonna caprese che non ho conosciuto però dopo leggendo e dalla cronaca familiare e da mia madre ho appreso che la mia nonna Costantina Strina era discendente diretta della Venerabile Madre Serafina di Dio Carmelitana fondatrice di ben 7 monasteri Carmelitani anche pittrice ancora da riscoprire come oggi nella chiesa della Purità in Pagani (Salerno ) al Corso E. Padovano esiste nel vecchio monastero della Madre Serafina di Capri un quadro della Madonna Capaltare con la sua firma una mia ricerca portata alla conoscenza di Rosario Pinto professore e Critico d’arte lui ha scritto un libro di 468 pagine sul “arte al Femminile ” nel quale nomina tra le pittrici anche Suor Serafina di Dio, nella nostra intervista per il noto giornale Roma, parlai della firma il che lui subito e’ stato d’accordo nel attribuire il dipinto della Madonna Purità in Pagani a Suor Serafina con l’articolo su Il Roma del giorno 30 Agosto alla pagina 12 , e di recente una ampia pagina della direzione pagine della Cultura di Armida Parisi pubblicato il 11/11/2012 alla pagina 10 titolo Suor Serafina, una Mistica da RISCOPRIRE , lodata anche da non credenti , scrittori come Norman Douglas e Edwin Cerio , ancora la chiesa di Pietro non la riconosce avendo fermato la sua Causa al epoca triste del contestato Papa Re, Pio nono, da lui che rallenta e ferma la causa ad oggi si fa tanta fatica a farla conoscere e soprattutto da Capri, che è veramente difficile perché ci sono MIRE DI SPECULAZIONE EDILIZIA NEL NOTO E FAMOSO MONASTERO A VIA MADRE SERAFINA NEI PRESSI DELLA PIAZZETTA ! i noti amici dei politici vogliono creare un CONDOMINIO per chiudere la sua STORIA DENTRO LE MURA DEL CHIOSTRO SEICENTESCO CON LA CHIESA PER FARE TEATRO DEL ISOLA E CAFFÈ CHANTANT DEL TEATRO MARGHERITA DI NAPOLI (la Belle Époque ) che c’entra però vogliono affossare il tutto con l’accordo del Parroco Don Carmine del Gaudio, un disegno DIAVOLICO senza precedenti una Vergogna , il neo Vescovo Don Franco Alfano resta in silenzio dopo tante segnalazioni scritte, speriamo con il nostro Comitato di SALVARE QUESTA PAGINA DI STORIA DI QUESTO MONUMENTO CON VINCOLO DI TUTELA INSIDIATO DAL VICE SINDACO E POLITICI ! ora diciamo Basta a questo disegno DIAVOLICO , Salviamolo dalla SPECULAZIONE DI QUESTI NOTI EGOISTI! Il motivo di questo e tanti altri nostri sforzi, speriamo in Bene per il Bene CULTURALI UN BENE DI TUTTI!!! Svegliamoci in questi momenti di VERA CRISI DEI VALORI CRISTIANI nella CHIESA IN PRIMIS Osvaldo De Mase un Grazie a Maria A. In ARGENTINA

    • Osvaldo ha detto:

      Grazie Maria A. Dal Argentina ringrazio il tuo valiosissimo contributo con il tuo pensiero da queste lontane e bellissime terre in Sudamerica dove ci sono stato tanti anni dalla mia nascita essendo concepito a Capri poi ritornato nella mia primissima infanzia abitando nella casa di mio nonno Michele Esposito e mia nonna caprese che non ho conosciuto però dopo leggendo e dalla cronaca familiare e da mia madre ho appreso che la mia nonna Costantina Strina era discendente diretta della Venerabile Madre Serafina di Dio Carmelitana fondatrice di ben 7 monasteri Carmelitani anche pittrice ancora da riscoprire come oggi nella chiesa della Purità in Pagani (Salerno ) al Corso E. Padovano esiste nel vecchio monastero della Madre Serafina di Capri un quadro della Madonna Capaltare con la sua firma una mia ricerca portata alla conoscenza di Rosario Pinto professore e Critico d’arte lui ha scritto un libro di 468 pagine sul “arte al Femminile ” nel quale nomina tra le pittrici anche Suor Serafina di Dio, nella nostra intervista per il noto giornale Roma, parlai della firma il che lui subito e’ stato d’accordo nel attribuire il dipinto della Madonna Purità in Pagani a Suor Serafina con l’articolo su Il Roma del giorno 30 Agosto alla pagina 12 , e di recente una ampia pagina della direzione pagine della Cultura di Armida Parisi pubblicato il 11/11/2012 alla pagina 10 titolo Suor Serafina, una Mistica da RISCOPRIRE , lodata anche da non credenti , scrittori come Norman Douglas e Edwin Cerio , ancora la chiesa di Pietro non la riconosce avendo fermato la sua Causa al epoca triste del contestato Papa Re, Pio nono, da lui che rallenta e ferma la causa ad oggi si fa tanta fatica a farla conoscere e soprattutto da Capri, che è veramente difficile perché ci sono MIRE DI SPECULAZIONE EDILIZIA NEL NOTO E FAMOSO MONASTERO A VIA MADRE SERAFINA NEI PRESSI DELLA PIAZZETTA ! i noti amici dei politici vogliono creare un CONDOMINIO per chiudere la sua STORIA DENTRO LE MURA DEL CHIOSTRO SEICENTESCO CON LA CHIESA PER FARE TEATRO DEL ISOLA E CAFFÈ CHANTANT DEL TEATRO MARGHERITA DI NAPOLI (la Belle Époque ) che c’entra però vogliono affossare il tutto con l’accordo del Parroco Don Carmine del Gaudio, un disegno DIAVOLICO senza precedenti una Vergogna , il neo Vescovo Don Franco Alfano resta in silenzio dopo tante segnalazioni scritte, speriamo con il nostro Comitato di SALVARE QUESTA PAGINA DI STORIA DI QUESTO MONUMENTO CON VINCOLO DI TUTELA INSIDIATO DAL VICE SINDACO E POLITICI ! ora diciamo Basta a questo disegno DIAVOLICO , Salviamolo dalla SPECULAZIONE DI QUESTI NOTI EGOISTI! Il motivo di questo e tanti altri nostri sforzi, speriamo in Bene per il Bene CULTURALE : UN BENE DI TUTTI!!! Svegliamoci in questi momenti di VERA CRISI DEI VALORI CRISTIANI nella CHIESA IN PRIMIS Osvaldo De Mase un Grazie a Maria A. In ARGENTINA .

Aggiungi un commento