Salvatore Di Giacomo – Vulite ‘o vasillo ?… – Napoli 1885

Inserito da: · febbraio 23, 2013

Salvatore Di Giacomo –  Vulite ‘o vasillo ?…  –  Napoli 1885

Da Mattinate Napoletane

Salvatore Di Giacomo (Napoli, 13 marzo 1860 – Napoli, 4 aprile 1934) è stato un poeta, drammaturgo e saggista italiano. Fu autore di molte notissime poesie in lingua napoletana (molte delle quali poi musicate) che costituiscono una parte importante della cultura popolare partenopea. È molto apprezzato come novelliere nero. Insieme ad Ernesto Murolo, Libero Bovio e E. A. Mario è stato un artefice della cosiddetta epoca d’oro della canzone napoletana.

Salvatore Di Giacomo – VULITE ‘O VASILLO – vesuvioweb 2013

Questo articolo si trova in: ----- Salvatore di Giacomo, 00 In Rilievo

Discussione1 Comment

  1. maria ha detto:

    Marzo: nu poco chiove
    e n’ato ppoco stracqua:
    torna a chiovere, schiove,
    4 ride ’o sole cu ll’acqua,

    Mo nu cielo celeste,
    mo n’aria cupa e nera:
    mo d’ ’o vierno ’e tempeste,
    8 mo n’aria ’e primmavera.

    N’auciello freddigliuso
    aspetta ch’esce ’o sole:
    ncopp’ ’o tturreno nfuso
    12 suspirano ’e vviole…

    Catarì!… Che buo’ cchiù?
    Ntienneme, core mio!
    Marzo, tu ’o ssaie, si’ tu,
    16 e st’auciello songo io…………..
    : aucielle che canta ncaiole///ó canta pe raagghe ///o canta p’amoreee….
    —————–
    Gloria per sempre al grande artefice della vera voce di Napoli!!!!

    grazie

Aggiungi un commento