I diari di scavo Ercolano e Torre del Greco, dal 1760 al 1763 – Di Maria Esposito

Inserito da: · agosto 31, 2013

I diari di scavo Ercolano e Torre del Greco, dal 1760 al 1763

Di Maria Esposito

Sono molte le pagine di lettura e tra le tante ho scelto un lembo di territorio  ercolanese in comune di Torre del Greco, dove si sono concentrati spesso gli studi storici, alla ricerca di antiche fonti che potessero far luce sulle presenze archeologiche romane e anche di epoca precedente. La Contrada Calastro. Il luogo dove gli agiografi collocano l’approdo campano di San Pietro. Il lavoro di traduzione del testo spagnolo è di Maria Esposito, che vive in Argentina. Un grazie a lei per la sua disponibilità e gentilezza.

Maria Esposito – Tre anni di scavo a Ercolano 1760 – 1763 – vesuvioweb 2013

 

1 scavi ercolano 2 scavi ercolano 3 scavi ercolano 4 scavi ercolano 5 scavi ercolano 6 scavi ercolano 7 scavi ercolano

 

 

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Archeologia

Discussione4 Comments

  1. maria ha detto:

    ……..Gentilissimo Aniello molto stimato dottore in medicina fisica,ed aggiungo “medicina che permette sanare cuei bucchi dell’anima che sono coloro che …guariscono quel non so ch´e,che solo percepisce l’amore per la storia ,l’amore per ogni piccola pietra ,trovata portata dal tempo passato ….si!..passato ma non perquesto dimenticato,gli in castri come se legno vi fosse …armano gli scacchi…vero?….ed ingemmano questa bella meravigliosa partecipazione ..fra voi ,amici della web….donando questo laboro che ebbe apartecipare anche all’asito di tale documento storico che porta in gembo sempre le scintille delVesuvio….sbrontolando,sbrontolando….ci parla !!!come la tromba marina di Re Nettuno….dal tridente in mano parlandogli….Gigante ,uuueee…non ti arrabbiare….meeehhh sereno mantieniti …pero honore ed gloria di tutta la costiera amata ntessuta dint’ocore nueste…
    —-miracolo della rete che ci unisce ,facendovi saper che :l’amore pagha oltre l’infinito del finito.

    grazie Aniello per fare splendere il laboro eddito,senza ci’o nulla
    da queste parti ,la natura incommincia a splodre …Primavera nei germogli lo si vede ed lo si sente ……l’eterno circolo dei tempi ,auguro a voi tutti un bell’autunno…..colorato di cadute fronde.
    cordiale saluto
    Maria(arg).

  2. Nello Santomartino ha detto:

    Egr. Dott. sono anni che La seguo ‘in sordina’ è apprezzo sempre con immensa ammirazione gli articoli pubblicati sul sito. Questa volta penso proprio che si sia toccato l’apice!!! Complimenti e grazie per questi inestimabili documenti!!!

    Nello

    • admin ha detto:

      Grazie per gli apprezzamenti, ma io sono sempre qui. Contattami se vuoi su , oppure scrivi nelle rubriche del sito. Siamo presenti inoltre su facebook con due spazi e su youtube.
      Grazie ancora

Aggiungi un commento