Ivan Pavlovich Pokhitonov di Francesco Cozzolino

Inserito da: · settembre 20, 2013

Ivan Pavlovich Pokhitonov

Di Francesco Cozzolino

…  Figlio  di un ufficiale di artiglieria in pensione  Ivan Pavlovich Pokhitonov nasce nel 1850 nel villaggio  di Matrenovka . Da giovane si reca a Mosca  per studiare tecniche agrarie e silvicoltura.   Coinvolto in un movimento studentesco rivoluzionario viene espulso e condannato a far rientro al suo villaggio natale  nel 1869  dove scopre la sua inclinazione per l’arte, in particolar modo per la pittura…

icona pokitonov1

Francesco Cozzolino – Ivan Pavlovich Pokhitonov – vesuvioweb – 2012

 Ivan Pavlovich Pokhitonov 1

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo

Discussione1 Comment

  1. Marie ha detto:

    Biografia [ modifica | modificare il codice ]

    Nacque nel villaggio di Matrionovka nella famiglia di un piccolo proprietario terriero uno della nobiltà, della giustizia per la ouyezd di Elizavetgrad e da 2 nel 1858 a Mosca Agricultural Academy, e nel 1870 – 1871 presso la Facoltà di Scienze Naturali presso l’Università di New Russia s ‘ Odessa , ma abbandona gli studi per fare un grande viaggio in Europa occidentale con la madre e la sorella maggiore. Fu durante questi anni che ha fatto il suo vero apprendistato di pittore (che aveva cominciato sul serio a Odessa). Espone anche a Ginevra . Si trasferisce a Parigi nel 1877, quindi considerata la capitale del dipinto, dove ha incontrato Vasily Polenov , Mark Antokolski , Vladimir Stasov , ma anche di pittori francesi, come Meissonier , Jules Bastien-Lepage , ecc. Ha continuato la sua formazione presso la ‘bottega di Eugène Carrière . Espone regolarmente al Salon di Parigi nel 1876, dove è stato notato da Repin e Tretyakov che acquista venti dipinti per la sua galleria .
    Ha incontrato a Parigi Mathilde Wulffert, ardente ufficiale medico femminista e future. La loro storia sta svanendo dopo dieci anni, e Pokhitonov si lega con la sorella minore Mathilde, Eugenie, la quale ha un figlio, Boris 3 , ma che non riconosce e quindi porta il nome di sua madre. Ha dipinto nel 1881 dieci dipinti raffiguranti scene di battaglia durante la guerra russo-turca del 1877-1878 . Nel 1893, si stabilì nella periferia di Liegi , durante un viaggio in Francia, Italia e Russia. Esso si ispira ai pittori di Barbizon e quelli di Impressionismo e indietro dalle sue prime opere più classiche. Ha preso parte a una mostra di Wanderers nel 1895 e ha ricevuto una medaglia al Salon di Parigi nel 1900.
    Nel 1901, ha comprato un campo nel governo di Minsk a Jabovchtchina. È stato nominato nel 1904 membro della Accademia Imperiale di Belle Arti di S. Pietroburgo nella sezione pittori della battaglia. E ‘tornato a vivere in Belgio nel 1906, per poi trasferirsi a San Pietroburgo nel 1913, dove ha trascorso gli anni della Grande Guerra , e la rivoluzione del febbraio 1917 . Egli trova rifugio qualche mese più tardi nel Kuban , ancora detenuto da bianchi in Ekaterinodar e tonante Goriatchy e finalmente riusciti ad emigrare nel 1919. Tornò in Belgio, dove espone alla Liegi e Anversa e morto a Bruxelles nel 1923. È sepolto a Liegi 4 .
    cordiale saluto Meravilloso…pittore gloria per sempre!!!
    Marie(arg)

Aggiungi un commento