Ricordi

Inserito da: · maggio 29, 2014

Di

Gianna De Filippis

… Il dondolio del tram, preso alla fermata “sopra da Carbone”, un poco la disturbava ma il clou si raggiungeva quando il “55” fermava in piazza S. Ciro a Portici. Le prendeva la gola la terribile puzza che si sprigionava dalle lampade ad acetilene appese alle bancarelle che sciorinavano quella biancastra e gelatinosa cosa che, con una spruzzata di limone, servivano agli avventori: “pere e musso”, terribile per lei bambina…

Gianna De Filippis – Ricordi – vesuvioweb 2014

icona ricordi1Un’opera di Jana Haasova a Gianna De Filippis

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Gianna de Filippis

Discussione9 Comments

  1. Marie ha detto:

    ………….Cara Gianna

    …………hai il potere di sentirti,come unica meravigliosa melodia del tuo racconto.
    ………….mi fai percorrere le corsie con te…con tua mamma ,con la tua e la nostra caggione di vita ….amarla!negli altri ed in noi.

  2. Marie ha detto:

    Complimenti per Jana Haasova,colei cha dalla republica cecha,ci unisce nelle sue pitture,nella sua forma e maniera di dipinghere la natura ,la terra torrese ,tutto amore nella spressione stessa.

  3. Jana Haasová ha detto:

    Marie, grazie per il complimento. Sono lieto che non vi piace l’immagine. Per me, il Vesuvio Vesuvio è una grande ispirazione per la pittura.

    Vesuvio e altri paesaggi vulcanici sono il mio grande amore. Oltre alla vulcanologia e geologia interesse per la botanica. Sono affascinato dalla nuova vita che sta prendendo piede sul lava.Při visitare il Vesuvio mi ha portato una ricca flora, che progredisce verso l’alto e crescente interesse per le pareti del cratere. Sono impressionato Valeriana rossa con fiori cremisi. Questa bella pianta che ho visto per la prima volta il Vesuvio, Valeriana rossa nella nostra latitudine crescere liberamente in natura.

    Salute Jana

  4. Jana Haasová ha detto:

    Gianna, grazie per le belle e interessanti ricordi, accompagnate da bellissime fotografie vecchi.

    Salute Jana

  5. Marie ha detto:

    Estudiosa Jana dato che mi meraviglia lo studio che fai in botanica:ci parli di Valeriana rossa————io conosco la valeriana ,la sua radice come “sedante”per coloro che si sentono con molta ansieta….una spezzie di nervi che non controllano,gli viene dato di prendere un tisana un paio di volte al giorno..
    ——

    saluti
    maria

  6. marisa ha detto:

    Grazie a Gianna per questi delicatissimi ricordi profumati di cioccolata foresta e di violette candite, di viaggi a Napoli e di soste canoniche Le violette: se ne favoleggiava nella mia famiglia, come di una perduta meraviglia che una volta arricchiva i marrons glacés.
    Quando nacque mia figlia Violetta, la sorella di mio marito viveva a Torino e lì, in una vecchia, gloriosa pasticceria, trovò questa squisitezza e me ne portò un cartoccetto. Fu così che in ogni bomboniera, tra i confetti rosa, fece capolino qualche violetta.
    Circa le sarte, vorrei chiedere a Gianna se si ricorda di una certa signora Chiesa, che abitava in via V. Veneto. Ho un vago ricordo della casa dove qualche volta accompagnai mia madre. Ricordo molto bene, invece, che, per farmi stare buona, mi promise una volta in dono dei figurini in miniatura per giocarci e alla fine non mi diede nulla.Ci rimasi malissimo.
    Complimenti, infine, alla pittrice Haasova per il quadro bellissimo, che rende benissimo la natura insieme aspra e dolce del nostro paesaggio vesuviano.

    • Jana Haasová ha detto:

      Marie, grazie per il vostro interesse Valeriana rossa ha effetti medicinali simili (calmare i nervi, indurre il sonno) come Valeriana officinalis.
      Sono riuscito a trovare un sito web dedicato alla pianta Valeriana rossa – la sua descrizione, e l’uso di effetti medicinali. Aggiunta di un collegamento alla pagina:

      http://www.annunciometro.com/salute/giardinaggio/valeriana_rossa.htm

      Salute Jana
      ——————–

      Marisa, grazie per il complimento sull’immagine.
      A volte una persona si innamora con il paesaggio di gran lunga più di mille chilometri da casa … mi sono innamorato con il Vesuvio durante l’infanzia, ora mi dà grande ispirazione per la pittura e la scrittura.

      Salute Jana

  7. admin ha detto:

    Sono tutti belli i tuoi ricordi. Sono semplici osservazioni che toccano tuttavia il cuore. Mi è molto piaciuto quel “…rimase solo un piccolo nodo, ma in fondo alla gola, pacificandomi…”.
    La rabbia che ti monta per l’incuria come dici tu, il disagio che provi nel vedere il disordine come dici tu e poi besta poco, un piccolo ricordo leggero e dolce che questa terra amara ti trasmette, magari senza volerlo per fare la pace.

Aggiungi un commento