Illustriorum Italiae urbium tabulae, cum appendice celebriorum in Maris Mediterranei insulibus civitatum

Inserito da: · novembre 7, 2014

La Terra Vesuviana nelle prestigiose stampe di Abraham Ortelius

Le immagini di grande valore storiche fanno parte dell’opera dell’Ortelius dal titolo “Theatrum urbium”, dato alle stampe nel 1657 dalle officine tipografiche Joannis Janssonii.

Non possiamo dare un vero titolo a questa raccolta essendo l’autore, l’incisore, i committenti e l’esecutore materiale di stampa, soggetti di altissimo livello artistico, culturale e scientifico. Abbiamo solo scelto alcune delle più interessanti stampe a documentazione di quel mondo antico fatto di fuoco e di natura, dove l’uomo è il protagonista primario che quasi recita il suo ruolo in una scena che ha il sapore del Barocco e allo stesso tempo si nutre di quel benefico Illuminismo che contaminerà tutto il secolo.

1a Campi Flegrei - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Campi Flegrei dettaglio la vecchia Medusa nelle vesti di fabbro - fucina di fuoco metafora del mito - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Campi Flegrei dettaglio nobildonna con paggio - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Campi Flegrei dettaglio presso la pozza di fango- Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Lago Averno la Porta agli Inferi - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Lago Averno la Porta agli Inferi dettaglio la Grotta del Cane - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli CARTOGRAFIA - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli CARTOGRAFIA dettaglio Castel dell'Ovo con i tre mulini - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli CARTOGRAFIA dettaglio Castel Sant'Elmo e antiche opere di fortificazione - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli CARTOGRAFIA dettaglio chiesa San G Carbonara, chiesa SS Annunziata, Castel Capuano, Porta Capuana - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli CARTOGRAFIA dettaglio Molo Grande, Mandracchio riviera della Marinella e Piliero - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli CARTOGRAFIA dettaglio Palazzo Gravina, Santa Chiara Decumani - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli CARTOGRAFIA dettaglio Palazzo Reale, Maschio Angioino con fossato e arsenale - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli CARTOGRAFIA dettaglio Piazza Mercato, chiesa del Carmine, il Lavinario, il Sarno e Ponte della Maddalena - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli, Golfo e Vesuvio - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli, Golfo e Vesuvio dettaglio Castel Sant'Elmo - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli, Golfo e Vesuvio dettaglio di Chiaia Castel dell'Ovo pescatori - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli, Golfo e Vesuvio dettaglio il Somma Vesuvio da Posillipo - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli, Golfo e Vesuvio dettaglio la Grotta di Posillipo, cavalieri, la Gabella - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Napoli, Golfo e Vesuvio dettaglio paesaggio agreste a Posillipo - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Pozzuoli - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Pozzuoli dettaglio B Capo Miseno, E mare morto, D Ischia - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Pozzuoli dettaglio del Monte Nuovo e con resti romani - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Pozzuoli dettaglio della città e del porto con resti romani - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Pozzuoli dettaglio spiegazione dell'opera con festoni floreali e frutta - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Pozzuoli e Baia - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Pozzuoli e Baia dettaglio con uomini intenti alla costruzione di barche - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Pozzuoli e Baia dettaglio degli antichi fasti romani - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014 1a Pozzuoli e Baia dettaglio dell'acropoli, del castello e del porto - Ortelius Abraham - 1657 - vesuvioweb 2014

 

Abraham Ortelius riconosciuto in bibliografia anche come Ortels, Oertel, Orthellius, latinizzato come: Abrahamus Ortelius e italianizzato in Abramo Ortelio, nasce ad Anversa, il 14 aprile 1528.

E’ riconosciuto come uno dei cartografi più grandi del suo secolo. L’Ortelius fu con Mercatore il grande fondatore della cartografia fiamminga. Dopo avere studiato il greco, il latino e la matematica, si stabilì ad Anversa, il grande porto delle Diciassette Province, come libraio e cartografo. Viaggiò molto e pubblicò in 1564 una carta del mondo in 8 fogli che conobbe un grande successo. Il suo modo di lavorare era sensibilmente differente del suo rivale ed amico Mercatore: Ortelius redigeva le carte per mezzo dei suoi contatti professionali o amichevoli con i cartografi europei. Venticinque anni prima dell’atlante di Mercatore, fece incidere da Franz Hogenberg la sua collezione di carte in una stessa scala (1570) che fu pubblicata sotto il titolo di Theatrum Orbis Terrarum che costituisce in effetti il primo atlante, pubblicazione che conobbe quattro ristampe nei suoi primi dieci anni dalla uscita. In totale, il Theatrum fu pubblicato in sette lingue e trentasei edizioni. Ortelius fu anche il primo a citare le sue fonti per le carte, menzionando i nomi dei cartografi all’origine dei notizie cartografiche. Ortelius pubblicò inoltre parecchie carte storiche, alcune delle quali furono inglobate nel Theatrum. Tra 1579 e 1606 fu pubblicato il suo Parergon Theatri, contenente una riproduzione della Tavola Peutingeriana. Nel 1570 Ortelius ottenne il monopolio per gli “atlanti”, il che impedì in particolare a Gerardo di Jode, che aveva pubblicato la carta del mondo nel 1564, di pubblicare proprio atlante prima del 1578. Egli diffuse inoltre incisioni in rame delle tavole cartografiche della Baviera di Filippo Apiano in forma di libro ex tabula Philippi Apiani.

Le sue opere

Theatrum Orbis Terrarum (1570), Gillis Coppens van Dienst, Anversa, Parergon et Nomenclator Ptolemaicus (1579), stamp. Christophe Plantin, Anversa, Itinerarium per nonnullas Galliæ Belgicæ partes (1584), stamp. Christophe Plantin, Anversa, Maris Pacifici (1589), Synonymia Geographica (1576) e ripubblicato in forma estesa come Thesaurus geographicus (1587)[1] e in una versione ancora più estesa nel 1596. Morì ad Anversa il 28 giugno del 1598.

Discussione5 Comments

  1. Marie ha detto:

    Sembra un manuale,godendo delle cartigrafie antiche,grazie11

  2. Marie ha detto:

    Abraham Ortelius riconosciuto in bibliografia anche come Ortels, Oertel, Orthellius, latinizzato come: Abrahamus Ortelius e italianizzato in Abramo Ortelio, nasce ad Anversa, il 14 aprile 1528………………..Cordiale saluto

  3. Falato Silvio ha detto:

    Quanta perizia e soprattutto acribia in questo paziente e duro lavoro!

  4. Thomas Christ ha detto:

    Buona sera

    per un lavoro a Londra sul l’arsenale di Napoli cerchiamo i disegni e pianti del interno del arsenale che esisteva fino al 1815 (?)

    voi sapete per caso dove lo troviamo?

    cordialmente

    Thomas Christ

  5. Jana Haasová ha detto:

    Molto belle incisioni che tracciano Terra del Vesuvio e che sono anche immagini di vita. Grazie per una meravigliosa esperienza.

    Salute Jana

Aggiungi un commento