Errico Ascione – La scuola anni trenta

Inserito da: · aprile 22, 2015

Il titolo fa riferimento al libretto del 1998 “il greco della torre”, evidente gioco di parole dal nome del mio paese. Gli otto pezzi sono ricordi di fatti e persone, forse deformati dalla memoria, realmente avvenuti ed esistite. Eravamo in sessanta. Tre file di dieci banchi e in ogni banco due di noi. Avevamo (era obbligatorio) il grembiule nero, il colletto bianco e il fiocco rosso.

Errico Ascione – La scuola anni trenta – vesuvioweb

 

Qualcuno, come i gemelli del terzo banco, portava il colletto inamidato. Erano una decina, si e no, a portarlo inamidato. Per qualche giorno anch’io (mia madre aveva tanto insistito) andai in giro con il colletto
duro. Solo per qualche giorno, però. Intanto perché era fastidioso portarlo; ma soprattutto perché avevo capito subito che era proprio il colletto
inamidato a discriminare i signorini dagli altri. I quali altri non te le mandavano a dire. Ti dicevano “signorino” o, peggio, “signorina”; ma anche “femminiello” o addirittura “ricchione”.

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Errico Ascione

Aggiungi un commento