Villa Pignatelli Montecalvo

Inserito da: · dicembre 12, 2015

Reportage fotografico di Pasquale D’Orsi

 

… E’ un colpo al cuore vedere oggi com’è ridotta Villa Pignatelli di Montecalvo. Vederla ,cosi,completamente transennata è una vergogna a cielo aperto, un atto d’accusa contro la nostra insipienza, la nostra imbarazzante ignoranza. Ah, povera principessa Emanuella Caracciolo Pignatelli duchessa di Montecalvo e marchesa di Pagieta! Meno male per lei che sia morta innanzi tempo e che non abbia quindi assistito al tracollo vergognoso della sua splendida dimora. Immaginate lo schianto della povera donna se, per assurdo,come in un ritorno al futuro, dovesse vederla oggi cosi come l’abbiamo vergognosamente deturpata. E’ facile immaginarla, singhiozzante, girare all’interno del palazzo e vedere le magnifiche stanze occupate da gente che non ha la benché minima idea di dove si trovi. E poi,l’atto finale, il colpo che di sicuro le lacererebbe il cuore sarebbe la scomparsa del parco: un Eden di essenze paradisiache che degradava di sicuro fin verso il mare. Si aggirerebbe ormai tramortita tra auto e manufatti dozzinali.Il colpo di grazia sarebbe poi vedere l’oratorio trasformato in un box auto  …

http://www.vesuvioweb.com/it/wp-content/uploads/Giovanni-Ruotolo-La-Villa-Pignatelli-di-Montecalvo-vesuvioweb-2015.pdf

1 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

2 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

3 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

4 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

5 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

6 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

7 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

8 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

9 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

10 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

11 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

12 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

13 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

14 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

15 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

16 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

17 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

18 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

19 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

20 - Villa Pignatelli di Montecalvo - vesuvioweb 2015

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Barra

Discussione4 Comments

  1. mari ha detto:

    E’ un colpo al cuore vedere oggi com’è ridotta Villa Pignatelli di Montecalvo. Vederla ,cosi,completamente transennata è una vergogna a cielo aperto, un atto d’accusa contro la nostra insipienza, la nostra imbarazzante ignoranza…………

    Immagini doloranti!!!!!!! che mostrana un realta che duole perooo …e reale!!!!!

  2. michele ha detto:

    Cosa aggiungere di più all’eloquente quanto drammatico commento dell’articolo e delle immagini sullo stato di degrado che colpisce questa villa come del resto tante altre.Questo degrado ancor prima che materiale sta nel nostro DNA, nelle nostre coscienze, non è di oggi ma è dell’altro ieri, se non si riconsidera la nostra storia e si recupera la nostra coscienza di cittadini elevando il grado di civiltà e di cultura nulla potrà recuperare e proteggere i simboli del nostro glorioso passato. E’ con vero orgoglio sentire che la Reggia di Caserta nel ponte dell’Immacolata ha avuto dei record di presenza e allora bisogna continuare negli sforzi e rendere queste aree luoghi altrettanto di interesse storico e valorizzarli per quello che sono e per le potenzialità anche in termini di lavoro per i nostri giovani.

  3. Angelo Siciliano ha detto:

    Ho condiviso l’articolo sul mio diario di Fb – dove ha avuto 7 condivisioni – e sulla pag. del gruppo “Il Dialetto Montecalvese: una ricchezza da tramandare.”

    Nel 1966 e nel 1967, per mantenermi all’università, lavorai facendo l’istitutore nel convitto S. Pio X di San Giorgio a Cremano. Un religioso, prossimo ai voti, mi parlava di questa Villa Pignatelli e della statua di San Giorgio, dono dei Pignatelli di Montecalvo, oggi ospitata nella Chiesa di Santa Maria del Principio e santo patrono della cittadina. Pare che lui conoscesse qualcuno dei discendenti di quella famiglia e avesse visitato la villa, ancora agibile. Io non posso avere rimpianti per non averla visitata in quegli anni, a venti anni si avevano altre priorità e poco tempo libero a disposizione. Oggi ci fa rabbia constatare come una struttura così bella, in meno di 50 anni, si sia potuta ridurre quasi a rudere, con gli enti pubblici che non si sono mossi, e poi abbiamo anche il Fai e Italia Nostra.

    • Ruotolo Giovanni ha detto:

      Ringrazio tutti per i commenti lusinghieri circa il mio articolo su villa Pignatelli di Montecalvo. Prossimamente faremo una visita ad un’altra dimora imponente: villa Bisignano a Barra. A presto.

Aggiungi un commento