L’inaugurazione della statua equestre di Filippo V di Borbone eretta in suo onore e le medaglie-monete coniate a Napoli per l’avvenimento

Inserito da: · novembre 18, 2016

Di

Pietro Maglioccaicona-filippo-va

E’ stato trascritto che tali coniazioni avvennero a ricordo ed in onore della visita di Filippo V di Borbone nella città di Napoli e che vennero gettate al popolo in occasione di tale avvenimento; le informazioni riportate, tra errate interpretazioni, non sono
affatto esatte. La data dell’arrivo a Napoli di Filippo V fu il 17 aprile del 1702 e la sua partenza per la Spagna accadde il 2 giugno dello stesso anno. In quegli anni, fermenti rivoluzionari agitavano le periferie della città di Napoli tanto che i consiglieri del re gli suggerirono una visita che Filippo V effettuò accompagnato da personaggi di rango spagnoli e francesi e dai suoi consiglieri più intimi come il duca di Medina ed il conte di S. Stefano, l’ambasciatore francese conte di Mercin, il conte di Benavante Somigliere del corpo, i duchi di Ossuna. Filippo lasciò al governo della monarchia la regina sua consorte, Maria Luisa di Savoia e si imbarcò a Barcellona sulla squadra francese formata da dieci legni da guerra; la nave che lo condusse a Napoli era la nave reale “Fulminante” comandata dal Ten. Generale del Mare conte d’Estreès.

pietro-magliocca-linaugurazione-della-statua-equestre-di-filippo-v-di-borbone-eretta-in-suo-onore-e-le-medaglie-monete-coniate-a-napoli-per-lavvenimento-vesuvioweb-2016

 

 

Discussione2 Comments

  1. mari ha detto:

    Complimenti per il laboro in riscatto della Storia …..dato che.L’uomo sena soria non esiste………resta Allieno!
    grazie

  2. mari ha detto:

    .L’uomo senza Storia non esiste …resta Allieno

Aggiungi un commento