Mount Vesuvius 1906 dal NATIONAL GEOGRAPHIC MAGAZINE

Inserito da: · marzo 26, 2017

Dal

NATIONAL GEOGRAPHIC MAGAZINE

No five years in history have been so noted for volcanic disturbances as the years 1902-1906. The explosion of Mont Pelee, which destroyed 30,000 people; the eruption of Santa Maria in Guatemala a few months later, which likewise swept away thousands of people and wrecked many miles of fertile plantations; the activity of Colima in Mexico, and of Mauna Loa in Hawaii, and now this latest eruption of Vesuvius, form an unprecedented series of disasters. They serve to emphasize our ignorance of volcanic action; and yet this ignorance is not to be wondered at, for no systematic study of volcanic action has ever been made. Commissions have been sent to study individual volcanoes — Vesuvius, Mauna Loa, Krakatoa, Mont Pelee, etc. but no prolonged comparative investigation has been made of all of them. Probably no field of scientific inquiry would yield such valuable results as a careful study of the volcanoes of the world.

ICONA2

Mount Vesuvius 1906 – Dal National Geographic Magazine – vesuvioweb 2016.pub

 

 

Discussione2 Comments

  1. mari ha detto:

    Splendide visioni fotograffiche di Geographic Magazine.

    ………………….grazie

  2. Jana Haasová ha detto:

    Grazie per un articolo molto interessante dalla rivista National Geographic, le belle e storiche foto.
    Gli autori hanno creato un “mosaico” della conoscenza, allora l’attività vulcanica. Attrae grande attenzione di scienziati e frequente attività dei vulcani (Vesuvio 26 aprile 1872, Krakatoa 27 agosto 1883, Mont Pelé sull’isola di Martinica 8 maggio 1902, Soufrière sulla vicina isola di St. Vincent, 7 maggio 1902, Colima, Messico, Mauna Loa isole Hawaii, il Vesuvio 4 aprile 1906.

    Una caratteristica interessante è stato l’emergere di un nuovo piccolo vulcano Monte Nuovo nel Campi Fklegrei nel mese di dicembre 1538,
    l’emergere di piccola isola Ferdinandea a sud ovest di Sicilia nel mese di luglio 1831, che a dicembre dello stesso anno immerso nel mare. Secondo l’isola immagine del documento era eruzioni sottomarine. Collegamento immagine Isola:

    http://thedabbler.co.uk/wp-content/uploads/2013/09/ferdinandea.jpg

    Ancora attivo è “faro Tirreno” Stromboli, Etna è attivo in Sicilia.

    Nel 1912 arriva il tedesco meteorologo e geologo Alfred Wegener per la teoria della deriva dei continenti, il che spiega l’emergere dei singoli continenti disintegrazione del continente enorme originale Pangea. continenti individuali, le forme si combinano tra loro. Continenti si muovono in qualche distanza l’uno dall’altro, sono reciprocamente rifilare il resto – in queste aree porta a frequenti terremoti e attività vulcaniche. La teoria della deriva dei continenti negli anni ’60 del XX secolo entrò a far parte della teoria della tettonica a placche, il che spiega il movimento dei continenti e delle dinamiche del mantello terrestre.

    Salute Jana

Aggiungi un commento