Lavione

Inserito da: · maggio 18, 2017

Di

Francesco Raimondo

Nella commedia teatrale “Napoli milionaria” di Eduardo De Filippo come nel romanzo “La Pelle” di Curzio Malaparte ed ancora ne “La ciociara” di Alberto Moravia da cui l’adattamento a film di Vittorio De Sica e di Cesare Zavattini è ben rappresentata la condizione di moltissime donne nel periodo bellico 1943-45, da queste parti per prima, e poi per tutta l’Italia diventata nel frattempo, nonostante la Resistenza, terra di conquista. Qualcuno ha avanzato l’ipotesi che in alcune località si rasentasse la metà della popolazione femminile in età adeguata. A Torre del Greco truppe alleate, inglesi e americane, si insediarono nel mese di ottobre immediatamente nei luoghi occupati fino a qualche giorno prima da quelle tedesche che tenevano una posizione che dalle falde della “Muntagna” tracciava una linea difensiva a zig zag fatta di casematte con nidi di mitragliatrici e da postazioni di artiglieria antiaerea e anticarro. Fortunatamente non vi fu motivo di usarle e per molto tempo questi monumenti hanno fatto bella mostra di sé a ricordo di quel periodo.

Francesco Raimondo – Lavione – vesuvioweb 2017.pub

 

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Francesco Raimondo

Aggiungi un commento