L’OSSERVATORIO VESUVIANO DA MACEDONIO MELLONI AD ALESSANDRO MALLADRA

Inserito da: · aprile 8, 2018

L’OSSERVATORIO VESUVIANO DA MACEDONIO MELLONI AD ALESSANDRO MALLADRA

Di

Aniello Langella

La direzione del Palazzetto del Salvatore venne quindi affidata ad Alessandro Malladra, già collaboratore di Mercalli, e poi a Ciro Chistoni. Nel 1923 venne istituito un Comitato vulcanologico internazionale che resse l’Osservatorio fino al 1927. In tale data la direzione venne affidata ad Alessandro Malladra. In quegli anni il vulcano attraversò un periodo relativamente  tranquillo. Nel 1929 un’eruzione che aveva guadagnato i territori di Terzigno, impegnò molto l’illustre naturalista. Termina qui il racconto e la storia di questo luogo conteso tra la Montagna e l’uomo, strappato alla natura a forza e per fini di studio. L’uomo che ha abitato quello sperone di roccia lavica con l’occhio ed i tenti allertati tutti, ad ascoltare il respiro del Vesuvio, questa bizzarria della terra che ha tenuto e tiene a scacco migliaia di uomini. Penso così a quella palazzina neoclassica tra la rocce vulcaniche e alla natura selvaggia che la circonda. Penso alle storie nelle storie, ai dialoghi non detti e mai narrati, all’adrenalina che scorreva nelle vene di quegli uomini che lì vissero nel pieno delle eruzioni. Penso ai tremori della mano che trasmetteva con il telegrafo. Riflesso sulle speranze deposte e mai realizzate.

Aniello Langella – L’Osservatorio Vesuviano da Macedonio Melloni ad Alessandro Malladra – vesuvioweb 2018c

 

Discussione3 Comments

  1. Jana Haasová ha detto:

    Nello, grazie per un interessante articolo dalla storia dell’Osservatorio Vesuviano, completato da bellissime fotografie storiche. Era il primo osservatorio vulcanico al mondo. L’osservatorio ha un sito web, che tra l’altro includono registrazioni sismografiche quotidiane zona del Vesuvio, Campi Flegrei e Stromboli:

    http://www.ov.ingv.it

    Salute Jana

  2. Jana Haasová ha detto:

    L’Osservatorio Vesuviano traccia anche Ischia.

  3. Tom Gidwitz ha detto:

    Grazie per aver pubblicato questa storia affascinante. Questi scienziati italiani ispiratori hanno protetto il popolo di Napoli e avanzato la scienza della vulcanologia. Oggi, tuttavia, il loro importante lavoro e le sfide che hanno dovuto affrontare sono in gran parte dimenticati. Vesuvioweb li ha riportati in vita!

Aggiungi un commento