16 – La consonante T

Inserito da: · giugno 9, 2018

La consonante T

Di

Salvatore Argenziano

Ipercorrettismo -D/T

Dal latino “quadrum”, quadro, il dialettale quatro, con il diminutivo quatrillo, quatrante per quadrante

***Basile. affacciatose a na fenestra che sboccava a no giardino de n’orca, vedde no bello quatro de petrosino…

***Basile. Tadeo,lo quale, pe na iastemma de na fata, avenno dato l’utema mano a lo quatro de la vit è stato puosto dinto na sebetura fora le mura de la cetate,

***Cortese. Cchiù ’nnante, dinto na cert’acqua fresca, / Asciàiemo de ranonchie no squatrone; / E dissero, cantanno a la todesca: / «Gottermorghe mael, bonnì patrone»
***Sgruttendio. Tira isso no scarpone, / La gatta se n’ addona e se n’ arrassa, / Chillo coglie a lo quatro, e lo sfracassa. ***Scarpetta. Oh! Perdonate, a voi adesso vi spetta il Don e tutta la riquatratura personale. – Uh! Ched’è a riquatratura? – Oggi non siete più chillo Pulcinella de na vota, sapimmo tutto, oggi siete il presidente dei Scopatori!

16 – Consonante T – Di Salvatore Argenziano – vesuvioweb 2018

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Stròppole linguistiche

Discussione3 Comments

  1. Silvio Falato ha detto:

    Complimenti per la profondità di analisi e per la padronanza dell’argomento.

  2. mari ha detto:

    …………Complimenti Salvatore !!!!!!!

    ………….Oh Maste´¨. della grammmatica ———–salutamme paisaaaaa

Aggiungi un commento