A – da abbabbià ad azzuppà

Inserito da: · settembre 16, 2018

Lessico e letteratura napoletana

A

da abbabbià ad azzuppà

Di

Salvatore Argenziano

Abbàsca: s. f. Affanno. Inquietudine. etim. Spagn. “basca”, affanno. Giovanna Riccio-Ispanismi. Dallo sp. basca(s) (de Ritis I 1845; D’Ambra 1873; Altamura 1968), passato anche al cat., prov. e sardo (DEI I 448; cfr. anche le v. sic. e cal. bbaschie f.pl. ’id., rossore al volto per disturbi allo stomaco’) e, con cambio di prefisso, mbasca f., mbascu m. che, secondo Varvaro (1974: 88 sg.), potrebbero corrispondere tanto al cast. basca (dal 1220-50, Berceo, ib.) che all’omografo cat., risalente a Pere III (ib.; DCVB 2 341).

1 – Salvatore Argenziano – Lessico e Letteratura del Dialetto Napoletano – Da abbabbià ad azzuppà – vesuvioweb 2018

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Lessico e Letteratura Napoletana

Aggiungi un commento