I giochi di una volta La trottola

Inserito da: · novembre 18, 2018

I giochi di una volta

La trottola

 (rǝ strùmbǝrǝ)

Di

Silvio Falato

E’ un improprio cono di legno, con capocchia arrotondata nella parte superiore e con una punta di ferro incorporata nella parte inferiore. Tutta la metà inferiore dell’aggeggio è percorsa da una scanalatura a spirale intorno alla quale bisogna avvolgere in maniera molto stretta una funicella, “rǝ làzzǝ” (letteralmente “il laccio”), che, srotolata di colpo durante il lancio, consentirà alla trottola, svincolata dal laccio, di girare velocemente sulla punta di ferro. A proposito di quest’ultima, la punta, occorre precisare che , quanto più essa è ben temprata, calibrata, e fissata perpendicolarmente in seno alla testa di legno, tanto più la trottola, naturalmente ben lanciata, girerà vorticosamente.

Silvio Falato – I giochi di una volta – La trottola – vesuvioweb 2018.pub

 

 

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, guardia sanframondi

Discussione4 Comments

  1. Silvio Falato ha detto:

    Grazie per l’ospitalità e la grande attenzione che mostrate sempre nei confronti delle mie “nugae”.

  2. Giovanni ha detto:

    Quante volte ho partcipato a questo gioco. ‘O strummolo, ancora in vorticoso movimento , lo si faceva salire sul palmo della mano inforcando la sua punta con l’ indice e medio aperti e con movimento repentino dell’ indice lo si accompagnava, da veri esperti, nel palmo della mano; dopo di che lo si lasciava cadere ancora roteante con la punta su quello degli altri concorrenti al gioco. Spesso si diventava cattivi quando dovevi star sotto , perchè lo strummolo che subiva i colpi era nuovo e sembrava, nell’ immaginario di noi bambini del 1957 – 58, come se i colpi ferissero la nosta pelle. Che bei tempi! Avevo, a quel tempo, 12 – 13 anni. Solamente 60 anni fa.

  3. mari ha detto:

    …………..che meraviglia !!!!!debbo tacere…….

    ……..grazie che vei ricordi di un tempo che fu e mai tornerá cordiale saluto Silvio {alleramente paisaaaaaa……….

  4. Jana Haasová ha detto:

    E ‘stato un gioco interessante. Molto bella è anche un’illustrazione che accompagna.

    Grazie e ti saluto

    Jana

Aggiungi un commento