Giovanna la Pazza

Inserito da: · gennaio 12, 2019

Giovanna la Pazza

(da “Napoli: racconti filosofici di ieri e di oggi”)

Di

Umberto Vitiello

Indaffarato a ripulire e mettervi in ordine libri usati, stampe antiche più o meno autentiche e cianfrusaglie varie, ogni mattina don Luigino verso le nove e mezzo deponeva nel retrobottega spazzola e strofinacci, faceva un po’ di posto sul bancone, si dava una sciacquatina alle mani e, sorridente e soddisfatto, aspettava il ragazzo del bar che gli portasse il solito caffellatte e le sfogliatelle calde. Mentre faceva colazione non gli piaceva essere disturbato dagli affari – diceva – e tuttavia era sempre ben disponibile a parlare delle sue letture di varia umanità. Un giorno, tra una sfogliatella e l’altra, il discorso con un paio di  potenziali acquirenti venuti a curiosare nella sua bottega proprio in quei pochi minuti di riposo cadde su Giovanna la Pazza.

Umberto Vitiello -Giovanna la Pazza – vesuvioweb 2019

Discussione2 Comments

  1. Maria ha detto:

    Interesante. …Lo si ringrazia per la disponibilità.

  2. Ruotolo Giovanni ha detto:

    Lettura gustosa che mi ha riportato alla mente le nostre fantasie infantili circa le due esuberanti regine: da ragazzi pensavamo che i numerosi amanti delle stesse dopo gli innumerevoli amplessi, ormai esausti, venissero fatti precipitare in una buca nei pressi della Torre di Bassano. Non nascondo che tali dicerie un po’ ci incutevano un certo timore— ma ripeto solo fantasie. Complimenti al professore Vitiello per il bell’articolo storico.

Rispondi a Ruotolo Giovanni

Cancella risposta