Francesco Solimena nella chiesa del Gesù Nuovo a Napoli

Inserito da: · ottobre 31, 2020

Francesco Solimena nella chiesa del Gesù Nuovo a Napoli

Di

Aniello Langella

 

Una volta varcata la soglia della chiesa del Gesù Nuovo, si viene quasi rapiti dall’interno poco illuminato e che contrasta nella luce della Piazza. Ma in breve ci appaiono chiare le geometrie dell’interno traboccante d’arte e di dolce raccoglimento. Dal pavimento, al soffitto delle cupole, dagli altari laterali a quello centrale, dai decori dei pilastri e delle balaustre agli affreschi, abbiamo la
percezione che la nostra visita non debba mai terminare e che più oltre vi è ancora qualcosa da narrare e ancora più in là altre cose da ascoltare. Sopra, sovrasta la porta d’ingresso la parete del contraltare, dove il Solimena dipinse la Cacciata di Eliodoro dal Tempio. Occupa tutta la superfice. Dall’architrave della porta d’ingresso al soffitto e da un lato all’altro del limite delle navate laterali è tutto suo lo spazio. Qui l’artista operò qui completando e firmano l’opera nel 1725, come si legge in basso a sinistra. “On peur cependant assurer que rien d’essentiel n’y est omis, et l’on croie que cette Gravure peut donner au moins une idée et rappeller le souvenir d’un des principaux ouvrages de ce Maître”. Quasi a voler onorare ancora il progetto di Ciccio Solimena detto l’abate,
il Saint Non vuole insistere e farsi perdonare. Ci sta dicendo, in realtà che quantunque i suoi incisori e disegnatori siano bravissimi, in questo caso non sono riusciti a rendere giustizia alla bellezza intrinseca dell’opera. “L’ordonnance et l’ensemble de cette grande machine est assurément digne des plus grands-Maîtres, toutes les Figures sont liées et grouppées avec un art infini; cependant les masses d’ombres et de lumières étant répandues presque par-tout également en diminuent l’effet: on peut dire aussi que la couleur en est foible et grise, et le dessin dans beaucoup d’endroits peu correct”.

Aniello Langella – Francesco Solimena nella chiesa del Gesù Nuovo a Napoli – vesuvioweb 2020.pub

 

https://www.e-rara.ch/zut/content/zoom/4859487

 

 

__________________________________________________________________________________________

Bibliografia

1 Voyage pittoresque, ou, Description des royaumes de Naples et de Sicile di Saint Non, Jean Claude Richard de, 1727-1791. https://archive.org/details/gri_33125010908040/page/n197/mode/2up

2 Bernardo de Dominici. Vite de’ pittori, scultori, ed architetti napoletani: non mai date alla luce da Autore alcuno, Volume 3. Nella stamperia del Ricciardi, 1743, pagina 579

3 Ferdinando Bologna. Francesco Solimena. L’Arte tipografica, 1958

4 Nicola Spinosa. Francesco Solimena (1657-1747) e le arti a Napoli. Ugo Bozzi editore s.r.l., 2018

5 L’immagine tratta dal Voyage Pittoresque è di https://www.e-rara.ch/zut/content/zoom/4859486

 

 

 

Aggiungi un commento