N. Perrey e le prime immagini del Vesuvio prima e dopo l’eruzione del Vesuvio del 1631

Inserito da: · giugno 6, 2021

Perrey e le prime immagini del Vesuvio prima e dopo l’eruzione del Vesuvio del 1631

Di

Aniello Langella

Le immagini che riguardano il Vesuvio prima del 1631, non abbondano e spesso ci possono sembrare come quasi sperimentazioni grafiche, volte a voler documentare l’evento in maniera a volte molto generica. Spesso gli autori non si soffermano molto sull’aspetto reale dell’ambiente vesuviano, ma vogliono in qualche modo trasmettere il senso catastrofico dell’eruzione. In questo capitolo andremo ad analizzare due immagini del vulcano. Le ho scelte per poter raccontare nei capitoli che seguiranno, tutto lo scenario cronologico e la serie di eventi che caratterizzò quest’eruzione a partire dai prodromi, per giungere alle fasi finali della distruzione completa del territorio. Per introdurre le due immagini, mi sono servito di alcuni testi della bibliografia che a mio avviso rispondono molto bene al senso del testo generale che inizia proprio con questo primo approccio. Le fonti bibliografiche che mi hanno aitato in questo compito, ci raccontano anch’esse una storia e lo fanno attraverso testimonianze vere che appartengono sia alla città di Napoli che al territorio. Il primo testo che mi hai aiutato in questo compito e di Giovanni Battista Mascolo e venne dato alle stampe nel 1633[1].

Il testo di grande valore storico, contiene una dettagliata cronaca dell’eruzione del 1631. L’autore è Giovanni Battista Mascolo, che già dal titolo, quasi roboante come il secolo che viveva, esprime il senso di ciò che andiamo a leggere. Si tratta di un testo che potremmo definire osservazionale. Una descrizione letteraria di un evento che altri avrebbero narrato sulla tela oppure ancora in versi. Un testo appassionato e che appassiona il lettore per mille risvolti letterari. In forma latina e narrato a volte con qualche metrica, ci mostra l’evento eruttivo, da un osservatorio privilegiato che fu Napoli.

[1] Giovanni Battista Mascolo. Ioannis Baptistae Masculi Neapolitani e Societate Iesu De incendio Vesuuii excitato 17. Kal. Ianuar. anno trigesimo primo saeculi decimiseptimi. Libri 10. Cum Chronologia superiorum incendiorum; et ephemeride ultimi. Ex Officina Secundini Roncalioli, Napoli 1633

Aniello Langella – L’eruzione del Vesuvio del 1631, nelle stampe del Perrey – vesuvioweb 2021.pub

Discussione1 Comment

  1. Maria Franchini ha detto:

    Grazie, molto, molto interessante.

Aggiungi un commento