Categoria: Antropologia

26 Gen

Silvio Falato – Ricordi di janare

by Vesuvioweb

La Janàra è un personaggio del mondo magico popolare collegato alla festività di San Giovanni Battista del 24 Giugno; si tramanda, infatti, che in tale notte, streghe e janare di ogni angolo della terra volassero a migliaia nel cielo, per partecipare al grande incontro annuale, denominato Sabba, presso il noce di Benevento. Tale pianta da […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Antropologia

26 Gen

Silvio Falato – Filomena la Janara

by Vesuvioweb

È un canto in dialetto guardiese , raccolto alla fine degli anni sessanta. Accompagnato dal bravo maestro Bartolino Sarracco, lo arrangiai e cantai sette anni fa a Cerreto Sannita (BN) in occasione di un mio intervento sulla cultura popolare. La canzone è una descrizione accurata delle azioni svolte da una janara in una classica notte […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Antropologia

26 Gen

Gaetana Mazza – Streghe, guaritori, istigatori. Casi di Inquisizione diocesana in Età moderna

by Vesuvioweb

A questa già ricca messe di materiale archivistico sono aggiunti nell’Appendice documentaria (pp. 195-217): 1. il Sinodo diocesano sarnese celebrato da mons. N. A. de Tura (1677); 2. una trascrizione del mutilo Status animarum della parrocchia di San Matteo (1648); 3. la Descrizione della città di Sarno di A. Conti (1677); 4. un atto del […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Antropologia, Curiosità antropologiche

26 Gen

Gaetana Mazza – Streghe, guaritori, istigatori

by Vesuvioweb

Recensione di Alberto Mirabella Asserisco tout court che se si vuole intendere pienamente il valore di questo volume occorre immergersi nell’atmosfera bigotta, fanatica, sanzionatoria, misogina post-tridentina. Perché solo così si potrà capire come, quello che si fa ancora oggi nei Paesi del Sud, cioè ’ncarmà ’a capa1, poteva apparire un atto di magia da colpire […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Antropologia, Curiosità antropologiche

25 Gen

Marco Catizone – Via Foria: un’inchiesta tra passato e futuro

by Vesuvioweb

Cos’è una città? Ve lo siete mai chiesto? È un agglomerato di mura e mattoni, palazzi e strade, cemento e monumenti? Oppure, oltre ad essere un luogo fisico, è “anche” una costruzione metafisica al contempo? Non è forse un “corpus” unico di relazioni e passioni, tradizioni e tradimenti, sorrisi e tormenti? Se la città è […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Antropologia, Storia

25 Gen

Marco Catizone – Riti e feste, dal Paganesimo al Cristianesimo

by Vesuvioweb

Dicembre. Eccoci come ogni anno alla conclusione del ciclo, al capolinea festoso che rigenera i pochi ed atterrisce i più. Lo stress delle feste è notevole, e non solo per le nostre povere membra, intorpidite da libagioni luculliane ed estenuanti maratone di tombole, scoponi e mercanti più o meno in fiera, con tutto il serraglio […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Antropologia

25 Gen

Marco Catizone – Penne d’amor perduto

by Vesuvioweb

Sono le strofe sofferte, i primi versi di una chanson d’amour celebre ai più e sconosciuta a pochi, “Fenesta ca lucive” appunto, composta intorno alla seconda metà dell’Ottocento dal poeta Mariano Paolella su note d’ispirazione popolare, su parole nate dai vicoli, echi di amori sfortunati all’ombra dei bassi, tra gli umori della plebe più sanguigna… […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Antropologia

25 Gen

Marco Catizone – Feste per un anno

by Vesuvioweb

Cos’è una città? Ve lo siete mai chiesto? È un agglomerato di mura e mattoni, palazzi e strade, cemento e monumenti? Oppure, oltre ad essere un luogo fisico, è “anche” una costruzione metafisica al contempo? Non è forse un “corpus” unico… Marco Catizone – Feste per un anno – vesuvioweb

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Antropologia

25 Gen

Giuseppe Giacco – Magia e superstizione

by Vesuvioweb

Fasti e nefasti Da sempre l’uomo si è preoccupato del proprio futuro. Anche il rifugio nel “carpe diem” non fu altro che un rifiuto per esorcizzare la paura del domani. Le giovani generazioni, che ci sembrano talvolta così distratte, manifestano, appunto con la loro apparente superficialità, tale loro intima preoccupazione. Il futuro è ignoto, diverso… […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Antropologia