Categoria: Dalle radici della lingua italiana ai dialetti

15 Gen

Carlo Iandolo – Le “papere” linguistiche di Mussolini

by Vesuvioweb

Così commenta l’articolo Armando Polito Meraviglioso post in cui si dimostra in poche righe come il potere (qui uno in particolare, ma il giudizio per me vale per tutti e di ogni tempo…), anche a considerarlo dalle sue forme di espressione meramente linguistiche, si accompagna sempre all’idiozia. A parte quell’”ammirare”, caro professore, in cui il […]

15 Gen

Carlo Iandolo – Monete

by Vesuvioweb

Una serie di parole è impiegata per indicare il nostro rapporto con i “soldi”, lemma che deriva dal latino “nummi solidi”(in quanto solide monete d’oro massiccio dell’età di Costantino). La parola una volta fu legata all’ambiente militare, come ancóra mostano “assoldare e soldato”, per indicare la presenza di monete che rendono stabilito e saldo un […]

15 Gen

Carlo Iandolo – Curiosità etimologica: mariuolo

by Vesuvioweb

Catalogato come lemma napoletano, índica “ladro, truffatore” ed è -in maniera controversa- spiegato col veneziano “mariolo”, usato nel Cinquecento per i “banditi dell’isola di Candia”; oppure col franc. “mariole (sec. XII) = immagine di Maria, bambola” e solo molto piú tardi in senso nagativo; opp. con l’espressione “far le Marie = fingere di non sapere, […]

15 Gen

Carlo Iandolo – Le crisi dell’apostrofo

by Vesuvioweb

Accanto alle crisi d’ogni tipo nel tempo e all’alternanza di regole e d’eccezioni peculiari in tutti i settori della vita giornaliera, non potevano mancare taluni sovvertimenti anche linguistici, come dimostrano la frequente rinunzia all’apostrofo e la conseguente grafia unificata. Fra gli esempi piú significativi, ecco una serie di sostantivi comuni quali il famoso dolciume natalizio […]

14 Gen

Carlo Iandolo – Questioni di …sesso linguistico

by Vesuvioweb

La lingua offre alcune smagliature ed alterazioni di logica anche nel settore del “genere”, che spesso denunzia confuse instabilità. Già il greco e il latino testimoniano strane ambiguità di genere inquadrato nella tipologia neutra, non certo rispondente a quello biologico: ecco i tre dell’Ellade: paidíon = “bimbo, giovane schiavo”, meirákion = “fanciullo”,…   Carlo Iandolo […]

14 Gen

Carlo Iandolo – Fretta linguistica

by Vesuvioweb

C’è un sistema rapido di scrittura che realizziamo tramite abbreviazione con i segni della stenografia (dal greco = scrittura stretta); come esiste anche un modo frettoloso di parlare che concretizziamo tramite accorciamenti piú o meno parziali di frasi e di parole… Del primo tipo sono limpide riprove locuzioni sintetiche quali “Brindate Gancia” (=…con Gancia), “Piazza […]

14 Gen

Carlo Iandolo – Dal positivo al negativo (e viceversa)

by Vesuvioweb

La lingua ha spesso risvolti imprevedibili, come quando talune parole contraddicono il lontano significato di partenza, barcamenandosi in una diversità di duplice vita morfologica, semantica ed espressiva. Si pensi all’aggettivo latino (Christianu-m >) cristiano che, passato in Francia nella forma “cretin”, è tornato in Italia nel negativo appellativo cretino, certo… Carlo Iandolo – Dal positivo […]