Discussione1 Comment

  1. Giovanni ha detto:

    Sempre affascinante il percorso di transito che dal fonema iniziale del latino volgare porta al terminale dialettale, quando tali passaggi, nella loro gradualità, risultano logici e comprensibili. Il caso proposto di borgo > bùvero risulta esemplare dal lemma latino di inzio burgolum > bugolo (per caduta della r) > buolo (per caduta della gutturale ; inserimento della tra due vocali “incompatibili” > bùvoro/bùvero (stesso valore fonetico per l’equivalenza fonetica di ed atone. Queste “pillole” di Iandolo risultano sempre molto efficaci nel tentare di curare chi, come me, nel caso specifico dell’etimologia, è affetto da ignorantite grave.

Aggiungi un commento