Napoli – Cartografia del 1660 – Dancker Danckerts (1634-1666)

Inserito da: · gennaio 7, 2012

La città di Napoli vista dal mare in una stampa del 1660. Dal Ponte della Maddalena alla Collina di Posillipo, sono ritratti i grandi monumenti del porto e con grande attenzione è proposto il sistema viario che nei punti alti della città si avvicina alla vecchia centuriazione. L’incisione che fu commissionata durante il regno di Carlo II di Spagna, Carlo III di Sicilia e Carlo V d Napoli da mercanti o probabilmente da armatori francesi, ebbe poca vita. Circolò in ambineti militari e vide presto la sua fine in quanto raffigurava con grande dovizia di dettagli tutte le attrezzature portuali della città, compresi gli orrea delle banchine e anche i depositi delle armi (le polveriere). Molto interessante il riferimento al mulino del Castel dell’Ovo sulle propagini dello scoglio di Megaride e ancora, in un dettaglio a maggiore ingrandimento si possono ancora scorgere i limiti del grandioso podere Luculliano.

 

 

 

 

 

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Cartografia antica napoletana

Aggiungi un commento