Categoria: Uomini illustri e Vesuvio

07 Ott

Masaniello il giovane eroe popolare

by Vesuvioweb

Di Umberto Vitiello “Vadim” Le due lapidi volute e poste dai padri carmelitani ci tramandano il ricordo d’un ventisettenne di nome Tommaso Aniello, detto Masaniello, che l’11 luglio 1647 fu nominato Capitano Generale del Fedelissimo Popolo Napoletano in seguito alla rivolta da lui capeggiata contro le gabelle, rivolta andata a buon fine. Purtroppo appena cinque […]

07 Ott

Pompei 1913 – Ricordo di Vittorio Spinazzola archeologo di Pompei

by Vesuvioweb

Di Aniello Langella Dedicato a Giuseppe Maggi “Ci spostammo in alto nei pressi del grande muro occidentale della Basilica, che faceva ombra sulla Via Marina. E lì iniziò a parlarmi del lavoro in quel grandioso scavo e ne parlava con un entusiasmo contagioso”.  Aniello Langella – Pompei 1913 – vesuvioweb 2015 http://www.vesuvioweb.com/it/wp-content/uploads/Pompei-1913-Omaggio-a-Vittorio-Spinazzola-a-cura-di-Aniello-Langella.pdf LA GALLERIA DELLE […]

10 Giu

Il pensiero storico di Giambattista Vico (1668 – 1744) oggi più che mai attuale

by Vesuvioweb

Di Umberto Vitiello (Vadìm) “Acuto osservatore degli eventi della Storia, Vico anticipa le più moderne teorie critiche del rapporto tra società e cultura, tra  l’essere e il divenire degli avvenimenti che segnano il destino dell’uomo nei secoli” Pierluigi Casalino La fulgidezza intellettuale di Giambattista Vico non fu capita che vagamente dai suoi contemporanei, ma fu […]

06 Mag

Giuseppe Moscati medico e santo

by Vesuvioweb

Di Umberto Vitiello “Vadìm” È paradossale e forse perfino incredibile, ma chi mi parlò per primo di un medico dei poveri di nome Giuseppe Moscati non era un cattolico ma un ebreo, un giovanissimo studente universitario dell’Istituto Orientale mio coetaneo, il simpaticissimo ed erudito napoletano Cavalieri, che si faceva chiamare Gianni perché il suo nome, […]

24 Feb

A.D. 840, Sergio I Duca di Napoli – Parte seconda

by Vesuvioweb

Di Aniello Langella Il “patto” tra San Gennaro e il Duca Sergio I. Napoli è in rivolta per questo “accordo” unilaterale; ai napoletani si rivoltano le budella. La storia di ipocrisie continua e Sergio I ne è degno rappresentante. Aniello Langella – Sergio I Duca di Napoli – seconda parte – vesuvioweb 2016.pub Al lettore […]

29 Gen

Istoria civile del Regno di Napoli di Pietro Giannone

by Vesuvioweb

Istoria civile del regno di Napoli con accrescimento di note e con moltissime correzioni e citazioni de nuovo agguinte Di Pietro Giannone Quinta edizione Italiana e seconda Napoletana. Pubblicata nella Stamperia Di Giovanni Gravier in Napolinel 1770 Definito come il più grande e insigne illuminista del suo tempo, fu costretto a fuggire da Napoli, per […]

13 Gen

Introduzione al giudizio di Tacito su Giulia Agrippina Augusta I richiami virgiliani e la ricostruzione della morte

by Vesuvioweb

Di Salvatore Conte Molti aspetti della vita di Agrippina sembrano invero mitici o romanzati, pur nella loro esasperata concretezza. Sovvertì per alcuni anni il sistema patriarcale di Roma, come più tardi Zenobia. Ma mentre quest’ultima si ricollegava ai fasti femminili di Didone, Giulia Agrippina era l’inattesa espressione di quella famiglia imperiale che di più si […]

13 Gen

San Gennaro e Giuseppe de Ribera

by Vesuvioweb

Giuseppe de Ribera detto Lo Spagnoletto. Napoli, il Duomo, Cappella di San Gennaro. Foto di Erardi Marcello   https://archive.org/stream/jusepederiberalo00maye   _______________________________________________________________________________ La Deputazione del Tesoro La nascita della cappella è legata agli anni difficili che visse Napoli durante la prima metà del XVI secolo, caratterizzato per l’appunto da conflitti bellici oltre confine ed interni, crisi […]

24 Mag

Il monastero di Massalubrense e Suor Serafina di Dio

by Vesuvioweb

Di Aniello Langella Noi uomini oggi, pieni e spesso tronfi delle conquiste scientifiche che fanno parte della ricerca dello studio e degli sforzi di tanta gente che lavora in particolare nel campo della medicina, riteniamo di essere giunti ad un livello tale di progresso, da divenire e senza osare blasfemie, quasi immortali. Crediamo che a […]