Categoria: Dalle radici della lingua italiana ai dialetti

06 Apr

Il dialetto di Napoli

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo Il dialetto di Napoli – Grammatica descrittiva È finalmente venuta alla luce la nuova grammatica partenopea di Carlo Iandolo (“IL DIALETTO DI NAPOLI: grammatica descrittiva”), essendone pronubo l’Editore Dott. Maurizio Cuzzolin. Essa, in fase preliminare, si sofferma sia sulle notevoli e molteplici differenze fra “lingua e dialetto”, sia –prima novità assoluta– su […]

22 Gen

Carlo Iandolo – Doppi articoli

by Vesuvioweb

Dalle radici della lingua italiana ai dialetti Di Carli Iandolo Nonostante l’esiguità sillabica e il ruolo fonetico molto dimesso quanto a tonicità (tanto da essere definiti “proclitici” perché il loro accento dipende dai lemmi seguenti dai quali sono attratti e a cui risultano intimamente legati), specie gli articoli determinativi mostrano una fervida e poliedrica vivacità, […]

22 Feb

02 – L’origine della dittongazione

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo … C’è però da appuntare una postilla nostra: com’è che il fenomeno dittongale si è affermato in Toscana? Assecondando la suddetta ipotesi germanica, va rammentato che anche in quella regione ci fu una zona cosiddetta “Toscana longobarda” (ristretta fra le città occidentali di Lucca, Pisa, Pistoia e Prato) da cui forse la […]

07 Dic

23 Quiz Linguistici di grammatica storica

by Vesuvioweb

Quiz Linguistici di grammatica storica Curiosità linguistiche dell’italiano di Carlo Iandolo … Il condizionale non esisteva nel latino classico come forma autonoma: ma  com’è nato in italiano? Esso ebbe origine da una forma perifrastica, cioè a due elementi, costituita dall’infinito presente + il passato remoto del verbo “avere”: ecco quindi “amare + e(bb)i” > “io amer-ei”, con l’ulteriore […]

15 Gen

Carlo Iandolo – Una beffa del professore

by Vesuvioweb

Il vecchio professore, definito “il tiranno, il pignolo, l’insopportabile brontolone” per le sevizie grammaticali a cui sottopose generazioni di allievi nella sua lunga carriera, non è più (anzi non è…piú!): capite la differenza? Egli, da incorreggibile pedante, raccomandava l’uso dell’accento acuto sulla vocale U (“il suo suono è sempre chiuso, chiuso!”) in caso di necessit…à […]

Questo articolo si trova in: Dalle radici della lingua italiana ai dialetti

15 Gen

Carlo Iandolo – Gli articoli maschili nella poesia dantesca

by Vesuvioweb

Chiarita subito e senz’alcuna difficoltà la derivazione degli articoli femminili dal latino volgare sg. *(il)la-m > “la, l’… + vocale iniziale di parola” e plur. *(il)lae > “le”1 in grazia dell’aferesi, una certa problematica invece investe l’origine degli articoli maschili, egualmente legati all’uso aggettivale-semantico del latino “ille = quello, quel…”. Una prima teoria fa provenire […]

15 Gen

Carlo Iandolo – CENTOCINQUANTENARIO LINGUISTICO DELL’UNITÀ D’ITALIA

by Vesuvioweb

Sono molteplici le denominazioni antiche della nostra penisola: “terra SATURNIA (= cara al dio Saturno), AUSONIA (= terra dei fiumi), ENOTRIA (= terra del vino), ESPERIA (= terra occidentale rispetto alla Grecia), e soprattutto ITALIA. Il nome “ITALIA” -la cui sanzione ufficiale, escluse le isole, si ebbe con Ottaviano nel 42 a. C.- fa insorgere […]