Categoria: Pillole linguistiche napoletane

01 Apr

53 – Pillole Linguistiche Napoletane – nzallanirse, nzallanuto

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo A tal punto si affaccia la nostra ipotesi etimologica, che fa capo a un avvio da *insan-ul-ire, connesso alla base latina “insan-ire = uscire dalla sanità intellettiva, delirare, perdere il senno”, verbo denominale da “insanus” che, arricchito dal suffisso riduttivo “-ul-”, *insanulus, attenua il concetto della limpida capacità di comprensione, indicando uno […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Pillole linguistiche napoletane

05 Feb

52 – Pillole Linguistiche Napoletane – Effetti fonetici di ex dittonghi particolari

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo Accanto ad alcuni esempi non italiani (francese “autre” = altro; “doux – femm. douce” = dolce, “faux – femm. fausse” = falso; lat. multu-m > provenzale “mout”; addirittura anche in ingl. “other” < *auther = altro…), fanno egual mostra fonomorfologica lemmi partenopei con le seguenti caratteristiche … 52 – Carlo Iandolo – […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Pillole linguistiche napoletane

23 Ott

49 – Pillole Linguistiche Napoletane

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo Pillole linguistiche napoletane. Un particolare fenomeno fono-morfologico in napoletano …  Quando il dittongo è tonico, ora si conserva intatto (lat. “celsa-m” >cèuza = gelsa; longobardo “milzi” >meuza= milza; riscaldato >scaurato; lat. “spelta-m >speutra, con “r” epentetica = farro…; qua e là compare monottonghizzato (ess.: *avòuto> io volto, giro; “dulce-m” > *douce>dóce= “dolce”; […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Pillole linguistiche napoletane

03 Ott

48 – Pillole Linguistiche Napoletane

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo Pillole linguistiche napoletane. Le curiosità nel dialetto napoletano. … Le vocali atone piú stabili nel dialetto partenopeo risultano sia la “a” (sebbene con suono lievemente ridotto rispetto alla normale pronunzia tonica) che la “u”; tuttavia quest’ultima in taluni casi eccezionali assume un suono evanescente, per cui si accosta a quello della vocalina […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Pillole linguistiche napoletane

30 Apr

47 – Pillole Linguistiche Napoletane –

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo ORTOGRAFIA NAPOLETANA: come, quando perché si scrive cosí… …  Ess.: ’onna Rosa (= donna Rosa), ’onn’Antonio (= donn’Antonio), ’Nto (=Antò) ’into (= dinto), ’o ’mericano (= ll’americano) ; ’stu, ’sta, ’sti (= cchistu, chesta, chisti )…, col necessario apostrofo perché sono tutte parole –si badi– che ancora conservano la collaterale forma piena […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Pillole linguistiche napoletane

27 Set

Guaglione

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo 46 – Pillole Linguistiche Napoletane – Guaglione … È noto che avanti a iniziale consonantica sono di norma gli usi singolari dell’articolo maschile ’o accanto a quello femminile ’a: Ess.: ’o mare, ’o scialle, ’o zio…; ’a fatica, ’a serenata, ’a spagnola… Invece, innanzi a parole inizianti con vocale, il dialetto napoletano […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Pillole linguistiche napoletane

14 Giu

45 – Pillole Linguistiche Napoletane – Presenza, scrittura e pronunzia delle vocali evanescenti

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo … In genere, nell’interno di parola il riconoscimento delle imprevedibili vocali evanescenti trova avvantaggiato l’istinto dei Napoletani, che colgono sempre l’esattezza della pronunzia. Tuttavia, in linea di massima, soltanto “a , u” (meno puntualmente l’originario segno “i”, di rado anche “u”) conservano il loro autentico suono pieno… 45 Carlo Iandolo – Pillole […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Pillole linguistiche napoletane

29 Mar

44 – Pillole Linguistiche Napoletane – Due nuove proposte dell’etimologia dialettale: casadduoglio e stucchione

by Vesuvioweb

Di Carlo Iandolo Al dialetto napoletano può ascriversi l’appellativo di “giovane” in quanto è sottoposto a una massiccia revisione scientifica nel fissare un’indispensabile uniformità ortografica (invece costantemente martoriata da una molteplicità di balorde e anarchiche soluzioni), nonché nel riesaminare le “verità” nel settore dell’etimologia e in seno alla morfosintassi. Anche noi per poche settimane ci […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Pillole linguistiche napoletane

01 Feb

43 – Carlo Iandolo – Gli articoli plurali in Napoletano

by Vesuvioweb

… Infatti la desinenza di tale caso nel latino volgare sarebbe sfociata nelle rispettive forme *(il)les e quindi –con ulteriore passaggio terminale “-e > -i”– in *(il)lis, perché “la sibilante ha palatalizzato la vocale precedente ma non è ancora caduta” (Aebischer): ne sono riprove “operas > operes, amores > amori, voces > voci, dulces > […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Pillole linguistiche napoletane

19 Gen

42 – Pillole linguistiche napoletane – Da “borgo” al napoletano “búvero”, di Carlo Iandolo

by Vesuvioweb

Da “borgo” al napoletano “búvero” … Poiché mi è stato richiesto l’etimo del lemma napoletano “búvero”, certamente connesso con un iniziale ma fono-morfologicamente ancóra lontano basso latino “burgus : borgo = quartiere nell’interno della città, che però in un passato remoto ne costituiva una zona periferica”, mi cimenterò in una breve dimostrazione. Occorre una premessa […]