Categoria: Ercolano

01 Dic

I materiali locali nella tradizione costruttiva dell’Italia meridionale

by Vesuvioweb

I materiali locali nella tradizione costruttiva dell’Italia meridionale Di De Simone Crescenzo Vitruvio, nel suo trattato “De Architectura”, definisce “Opus Caementicium” la miscela di calce, pozzolana, cocciopesto e “caementa”, cioè pietra grezza e frammenti di pietra quali travertino o altri materiali piroclastici, che interrompono le micro-fessurazioni che si creano a seguito del naturale ritiro della […]

21 Ott

Il Vesuvio distrusse il territorio vesuviano il 24 ottobre del 79 d.C.

by Vesuvioweb

Pompei e Ercolano distrutte dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. Un cambio di data e cambia la storia Di Aniello Langella La tradizione letteraria, derivata dalle lettere di Plinio il Giovane indirizzate a Tacito, aveva collocato la data dell’evento al 79 dopo Cristo. E questo errore ha condizionato per un tempo lunghissimo i prologhi narrativi […]

21 Ott

Giuseppe Maggi – Ercolano e l’eruzione del 79 dopo Cristo

by Vesuvioweb

          Giuseppe Maggi-Ercolano e l’eruzione del 79 dopo Cristo-vesuvioweb 2012   Quanti abitanti aveva Ercolano il giorno prima dell’eruzione del Vesuvio?  Sono stimate circa quattromila, ma forse erano meno.Di cosa si occupavano queste persone. Quali le occupazioni prevalenti?  Le occupazioni prevalenti erano il commercio e l’affitto di botteghe e quartierini, sorti […]

03 Mar

La villa romana e il paesaggio

by Vesuvioweb

La villa romana e il paesaggio di Aniello Langella Era l’umanità della Terra Vesuviana, che si risvegliava e si svelava dopo secoli di buio. E quell’incontro emozionante, che inizio nel secolo XVIII, continua ancora oggi, donando a piene mani a noi oggi, il senso della conoscenza e di quello che definirei oggi come metodo di […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Archeologia, Archeologia

06 Mag

Le ultime ore di Pompei: è il 79 d.C.

by Vesuvioweb

Le ultime ore di Pompei: è il 79 d.C. E’ un giorno di fine estate del 79 d.C., Plinio il Vecchio, comandante della flotta romana di Capo Miseno, vede una nuvola alzarsi dal Vesuvio, poco dopo gli arriva una richiesta d’aiuto: chi abita sotto il vulcano  sta morendo. Plinio si mette in mare con le […]

26 Mar

Notizie del memorabile scoprimento dell’antica città Ercolano, vicina a Napoli – Francesco Gori 1748

by Vesuvioweb

Notizie del memorabile scoprimento dell’antica città Ercolano, vicina a Napoli  del suo famoso teatro, templi, edifizj, statue, pitture, marmi scritti e di altri insigni monvmenti, avute per lettera da varj celebri letterati … : aggiunta la statua equestre di marmo … : ed una dissertazione sopra la mensa sacra degli ercolanesi scritta con lettere etrusche. […]

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Archeologia, Storia e cultura

10 Mar

Nonnaria, Nonaria, Attone, sono un borgo medioevale sepolto dalle lave del Vesuvio

by Vesuvioweb

Di Aniello Langella Tutta la ricerca che ruota attorno al toponimo di partenza, Nonnaria o anche Nonaria che si trasforma con il tempo in Novelle, ha dell’incredibile o per lo meno genera un fascino e in interesse irresistibile (almeno per me), in quanto la storia di questi luoghi ci mostrerebbe una novella Ercolano, sepolta chissà […]

10 Set

Storie di confini tra Portici e Resina

by Vesuvioweb

Di Aniello Langella La vecchia e dimenticata Strada Regia delle Calabrie, che transitava proprio davanti al mio naso e che da un lato prende il nome di Corso Resina e pochi metri più oltre, diventa poi via dell’Università, era lì a raccontare le sue storie. Le offriva in maniera gratuita al passante che ignaro passava […]