Categoria: 1 – La storia del Vesuvio

29 Gen

Mount Vesuvius in eruption in 1767, from the maddalena bridge in Naples

by Vesuvioweb

Di Aniello Langella É il 19 ottobre del 1767 e già da qualche giorno, nell’aria quasi rarefatta e tersa in mattinate fresche e luminose, a Napoli ed in tutti i paesi della costa si percepiva l’imminenza di un’eruzione. Il popolo vesuviano era ben avvezzo ai prodromi e questi erano numerosi già dai primi del mese. […]

21 Gen

Foris Flubeum Territorio Plagiense

by Vesuvioweb

Di Aniello Langella Parte prima … Il Territorio Plagiense comprendeva la regione attorno al Vesuvio, cominciando poco lontano dalle mura di Napoli, foris fluvium, di là dal Sebeto o flubius Rubeolus, sul quale presso alla foce era il pons paludis detto poi Licciardo o Guizzardo. Nelle terre intorno l’acqua s’impaludava e perciò era detto anche […]

21 Gen

Vesuvio 1896

by Vesuvioweb

Una cronaca storica del Vesuvio e delle città limitrofe, nel 1896. Un testo che è stato lasciato nella sua forma di fine ottocento e che con la sua enfasi, pur senza tralasciare una contenutistica scientifica, ci illustra la vita del vulcano dalle sue origini alla data di esizione. Sembra, scrive il Marmocchi, che la. Natura […]

28 Giu

Sergio della Valle – L’ultima regina Maria Sofia di Wittelsbach

by Vesuvioweb

Maria Sofia di Wittelsbach, sorella di Sissi, imperatrice d’Austria, sbarcò a Bari dalla fregata il Fulminante il 3 febbraio 1859 appena diciassettenne, per incontrare per la prima volta suo marito Francesco, figlio di Ferdinando II ed erede del Regno, che aveva sposato per procura a Monaco. Ebbe così inizio la breve avventura napoletana di questa […]

30 Apr

L’eruzione di Codola

by Vesuvioweb

Di Giulio Caso … Ricordo che nell’ultima escursione verso la cava di Codola (c’erano anche alcuni studenti d’ingegneria e Filippo) ero avanti al gruppo, avvertito da uno studente d’ingegneria ambientale che stava dietro, guardai a destra della stradina e vidi un serpentone nero, di circa 150 cm, che mi fissò a sua volta, occhi neri […]

22 Apr

L’uomo di Neanderthal in Campania

by Vesuvioweb

Di Giulio Caso … Le rocce che testimoniano questo stadio dell’evoluzione geologica (tufo grigio) sono abbastanza diffuse. L’impatto con il suolo fu mitigato, in molti casi, dalle acque delle paludi che, comunque, iniziarono a ridursi, permettendo così, i futuri, estesi, insediamenti di umani, successivamente, pervenuti nelle nostre zone … L’uomo di Neanderthal in Campania – […]