Angelo Catapano – Giuseppe Ambrosimo, l’appostolo di San Giuseppe

Inserito da: · gennaio 8, 2012

C’è un uomo che ha lasciato un’impronta memorabile nella storia, in generale del culto a san Giuseppe e in particolare della sua terra d’origine. A cinquant’anni dalla sua morte, guardando al passato da cui imparare e all’avvenire da preparare, è importante recuperarne la felice memoria. Questo personaggio è Giuseppe Ambrosio, ammirevole per l’amore straordinario, intriso di coraggio e di fede a tutta prova, di tenacia e di dedizione instancabile, da lui vissuto nei fatti della sua esistenza.

Angelo Catapano – Don Giuseppe Ambrosimo, l’apostolo di San Giuseppe – vesuvioweb

 

 

Un amore indiviso per la sua gente e per il santo Patrono di cui porta il nome. Si tratta di San Giuseppe Vesuviano, all’epoca frazione di Ottaviano, alle pendici orientali del Vesuvio e del monte Somma, a poco più di venti chilometri da Napoli e a una decina da Pompei e da Nola. Quando in quel luogo nel 1622 si comincia a costruire una chiesetta dedicata a san Giuseppe, in una zona allora aperta campagna, certo non si pensa a quanto accadrà in futuro e come attorno a quella chiesa, per quanto piccola e povera, inizia a svilupparsi una comunità civile ed ecclesiale che si identifica nel nome del Patrono. Nel 1683 si costituisce la parrocchia e si rende chiaro che quel posto si chiama San Giuseppe e i suoi abitanti vengono denominati Sangiuseppesi. La popolazione cresce e nel 1700 si contano circa seimila persone che vi risiedono.

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, I personaggi illustri

Aggiungi un commento