Discussione2 Comments

  1. mari ha detto:

    Antuono de Marigliano, ped essere l’arcifanfaro de li catammare1
    cacciato da la
    mamma, se mese a li servizie de n’uerco, da lo quale volenno vedere la casa soia è
    regalato chiù vote2,
    e sempre se fa corrivare da no tavernaro3
    ; all’utemo le da na mazza
    la quale castiga la ’gnoranza soia, fa pagare la penetenza all’oste de la furbaria e
    arricchisce la casa soia…………………..Linizio brillante Dello cunto dell’Uerco…..unito alla immagini poetate fanno corana al brillante laboro Complimenti ….Honoratissimi di leggervi.

  2. Ciro Basile ha detto:

    in famiglia possediamo alcune novelle antiche ed anche i testi con note e parole di sua sorella adriana nota cantante e conosciuta in tutte le corti europe, fu lei come dal sui diario ad inserire il fratello minore giambattista nella nobilta’ prima napoletana e poi europea vedendo in lui molte doti artistiche indipendentemente dal fatto che era suo fratello, in fin dei conti aveva visto bene, anzi è il caso di dire in fin dei “cunti”. ps, molto tempo dopo in suo onore gli venne dedicata una strada chic nella Napoli bene di allora, ovvero l’attuale via dei mille, nome quest’ ultimo che sarebbe stato un bene che non fosse stato mai compreso nella storia della nostra beneamata Napoli.

Aggiungi un commento