L’ Arazio a lo Mandracchio di Nicola Valletta

Inserito da: · luglio 4, 2017

Di

Vincenzo Pepe

In un piccolo scritto da me dedicato su questa rivista qualche anno fa alla traduzione napoletana delle Odi di Orazio di Gabriele Quattromani1, prendevo l’abbrivo da un brano dell’Ars Poetica del Venosino, nella versione in vernacolo di un altro singolare orazianista partenopeo, Nicola Valletta. Di quest’opera ero venuto a conoscenza attraverso una tesi di laurea, e, convinto che essa esistesse solo in manoscritto, non mi ero mai preoccupato di appurare se fosse stata pubblicata. Il che era avvenuto, invece, e parecchi anni prima (2000), a cura del compianto prof. Aniello Gentile, con il patrocinio della Società di Storia Patria di Terra di Lavoro e del Centro Studi “Valle di Suessola”. Questo volume mi è davanti ora sulla mia scrivania, e assieme alla possibilità di rimediare alla mia mancanza di allora, mi fornisce anche il pretesto per ritornare più diffusamente sul suo contenuto, a cominciare dall’autore.

Vincenzo Pepe – L’ Arazio a lo Mandracchio – vesuvioweb 2017

 

 

Aggiungi un commento