20 – La Metatesi

Inserito da: · settembre 30, 2018

A Lenga Turrese Vocalismo e Consonantismo

La Metatesi

Di

Salvatore Argenziano

Tégnere: Tingere. etim. Lat. “tingere”, per metatesi interna e arretramento della -i- in -e-.
***Basile. Menechella, tutta conzolata pe ste parole, iette drinto no ritretto a farese da le dammecelle passare lo vrito pe la fronte, a ’ntrezzarese la capo, a tegnerese le ciglia, a magriarese la faccie ed a ’ncirecciarese tutta pe parere chiù bella a chillo che se credeva che fosse lo marito suio.

***Cortese. E de lo sango che sghizzato n’era / Le tegnette la facce, azzò che fosse / La ninna po’ cchiù rossolella ’n cera: / Perzò ne vide certe accossì rosse.

***Sgruttendio. Era lo tiempo quann’ ogne zetella / Pe tirare cetrangola s’ affaccia, /E co lo scuro de na caudarella / Lo  Carnevale a la fenesta caccia, / Quanno venette zitto Ceccarella / Addorosa de trippa e de guarnaccia, / E co le mane tente de tiella / Sparai no riso, e me tegnìje la faccia.

***A. Serrao. ’a quanno se ne só / fujute tutte quante secutanno ’o ciuccio ’nnante, ’e notte / cu’ ’a rrobba ’a rrobba lloro (‘o ppoco pucurillo ca serve e tene) / e ’a pòvere s’aiza ’int’a stu votafaccia / pe’ ll’aria che se tegne d’ ’o janco d’ ’a petrèra.

20 – La Metatesi – A lenga turrese – Vocalismi e consonantismi – Di Salvatore Argenziano – vesuvioweb 2018

Questo articolo si trova in: 00 In Rilievo, Stròppole linguistiche

Discussione1 Comment

  1. Silvio Falato ha detto:

    Un bellissimo accidente che procura al parlante tante comodità nella pronuncia. Complimenti per la approfondirà ricerca. Silvio.

Aggiungi un commento