Il coltello egizio e la Bergmen modello 1898

Inserito da: · maggio 23, 2019

Il coltello egizio e la Bergmen modello 1898

Di

Francesco Raimondo

Per raccontare questa storia devo fare una immersione nel tempo di ben cinquantasei anni. Mi tufferò ed in apnea raggiungerò il fondale come facevo laggiù nel “laghetto” in vista della mole della Torre vicereale, detta di Bassano, da un lato e del ponte di Rivieccio e dei ruderi classici detti delle Terme Ginnasio dall’altro.  Avevo appena diciotto anni. L’argomento del racconto è abbastanza vicino ai luoghi sopra evocati. Si parla di località sita in Torre del Greco in riva al mare ad est della città. Attualmente questi luoghi sono caduti in uno stato di colpevole e consapevole abbandono da parte della Autorità preposte alla loro valorizzazione. Non è solo l’Ente Locale ma la Sovraintendenza, la Regione, la Città Metropolitana, subentrata alla Provincia, e tante altre Associazioni che dovrebbero averne cura ma tanto è che ciascuno “nicchia” e “demanda” ad altri il non facile compito vista la corruttela dei costumi che si vive in generale sull’intero Stivale. Il ponte di Rivieccio, che pure rappresentava una entità storica, fu “fatto cadere” si disse per la sicurezza della ferrovia sottostante. Ci sarebbe voluta una “bomba alleata” per abbatterlo. Se ne andò insalutato ospite tra l’indifferenza generale.

In fase di elaborazione

ANTEPRIMA

Francesco Raimondo – Il Coltello egizio e la Bergman modello1898 – vesuvioweb 2019.pub

 

Aggiungi un commento