Antichi mestieri di Napoli, di Raffaele Bracale

Inserito da: · settembre 28, 2013

‘O rammariello, ‘o ‘mpagliasegge, ‘o ‘mmolafuorfece, ‘o vrennajuolo, ‘o najuolo, ‘o zarellaro, ‘o sanzaro, ‘o paglette, ‘o zarellaro, ‘o paternustraro/a, ‘o signurino , …

Gli antichi e vecchi mestieri di Napoli

di Raffaele Bracale

… con il nome di stagnaro, ma quell’artiere che provvedeva a ricoprire di stagno le pareti interne(quelle che sarebbero dovuto andare a contatto con i cibi cotti) delle pentole di rame ) un posto di rispetto merita ‘o rammariello che fu – si può dire –  il primo ideatore delle cosiddette  vendite rateali a domicilio; costui girava di casa in casa vendendo principalmente biancheria personale e da casa (ma anche altre piccole merci di cui fosse richiesto: filati, trine etc.) e tutto ciò che occorresse per mettere insieme un adeguato corredo da sposa; il corredo è l’insieme degli abiti, della biancheria e degli altri effetti personali …

icona mestieri vrennajuolo1

Raffaele Bracale – Antichi mestieri- vesuvioweb 2013

 

Aggiungi un commento